RB Leipzig v Hertha BSC - Friendly MatchBentornati alla rubrica “Talent Scout” de: Il calcio che conta.

Oggi il nostro osservatore rivolge la sua attenzione in territorio tedesco per parlare di un giovanissimo danese, nato a Copenhagen il 15 Giugno del 1994, Yussuf Yurary Poulsen:
Punta centrale, ma all’occorrenza anche ala destra o sinistra fa della sua statura (193 centimetri) il suo punto di forza ma abbina anche tanta velocità e discreta tecnica.
Muove i primi passi da calciatori nel suo paese di nascita e precisamente tra le file del Lyngby prima nell’under 19 e poi dal 1 gennaio 2012 in prima squadra dove firma il suo primo contratto professionistico. Fa dei gol la sua routine tanto che giovanissimo in appena un anno e mezzo mette a segno 11 reti in 34 partite. E’ così che il 4 luglio del 2013 viene ingaggiato per soli 500mila euro dai tedeschi RasenBallsport Leizpig militanti in 2.Bundesliga. Fa il suo esordio nella prima di campionato il 2 agosto contro l’Aalen nella partita terminata 0 a 0 ma troveràil suo primo gol in stagione una settimana più tardi segnando contro lo storico team del Monaco1860. Ma paradossalmente farà le sue migliori prestazioni nel mese di settembre nel ruolo di ala destra con ben 5 gol in 3 partite. Sicuramente una grande intuizione quella della squadra della città di Lipsia puntare su di lui, infatti gli 8 gol segnati da Poulsen nelle 15 presenze stagionali non solo lo hanno portato ad essere il miglior marcatore della squadra ma anche il terzo miglior marcatore del secondo campionato tedesco facendo così schizzare la sua valutazione da 500mila euro ad 1 milione e 500mila euro. Fortissimo di testa, veloce, rapido e molto agile dotato di esplosività e tiro molto forte e molto duttile tatticamente queste sono le caratteristiche di un ragazzo che a soli 20 anni ha enormi margini di crescità. In patria ne sono felicissimi, paragonato più volte a bomber del calibro di Ebbe Sand ma soprattutto Niklas Bendtner anche se si augurano che possa fare meglio. Ha fatto molto parlare una sua rete quest’estate in amichevole del Leipzig contro la miliardaria PSG. Ha giocato per  tutte le nazionali di categoria dall’under 17 sino ad arrivare all’under 21 dove ha già segnato 4 reti in 9 presenze. Insomma, ha tutti i requisiti per diventare uno dei bomber più forti d’europa… Se il buongiorno si vede dal mattino questo è un gran bel fiore all’occhiello per il futuro……
Si parla già dell’interesse dello Stoccarda che vorrebbe portarlo subito in Bundesliga, chissà… Noi ci auguriamo di no, sperando che una big del nostro campionato possa avere la capacità di puntare su un giovane dalla classe così pura, perchè ha tutti i requisiti per far gola ai club del nostro “Bel paese”.