Rione TerraNel calcio, come anche in altri sport, ci sono partite destinate a rimanere a lungo nella memoria di calciatori, dirigenti e tifosi: Rione Terra-Pimonte di un sabato “primaverile” di inizio dicembre è una di queste. Contro i pronostici della vigilia, considerato anche l’indiscusso valore dell’avversario, la formazione di mister Giuseppe Platano scende in campo senza timore, sfodera una super prestazione e negli ultimi secondi di un finale incredibile si ribella al destino regalandosi il meritato trionfo. Su tutti, da menzionare l’under (’97) Stefano Molino che, entrato a partita in corso, si è preso le luci della ribalta siglando il bellissimo e decisivo gol del 4-3.

LA CRONACA- Ritmi elevati fin dalle prime battute e al 10′ gli ospiti già ci provano: sul velenoso piazzato di Esposito, Romano si supera deviando la sfera sul palo. Scampato il pericolo, il Rione Terra con personalità e coraggio macina gioco ma è sui piazzati che si concretizzano i gol: il primo tempo viene chiuso avanti 2-0 dagli uomini di mister Platano grazie alla magia di Tafuto (35′) e al penalty di Astuti (47′) . Nel secondo tempo c’è la prevedibile reazione del Pimonte: al 59” è Martone a segnare il 2-1. Tuttavia i flegrei non demordono e trovano ancora una volta la via della rete: il gol arriva in contropiede con Nasti, che così si fa perdonare l’errore non da attaccante del suo calibro dell’ ultimo match, ma è da dividere con Di Roberto, autore di un perfetto assist. Nella circostanza però c’è l’episodio che ridà linfa vitale agli ospiti:  Aiello, preso dalla foga, sbeffeggia ingenuamente gli avversari durante l’esultanza e viene immediatamente espulso dal direttore di gara. Finale al cardiopalma con il fortino del Rione, preso d’assalto: gli attacchi del Pimonte, forte della superiorità numerica e fisica dei suoi uomini rimonta nel giro di pochi minuti: il 3-2 porta la firma di Esposito(82′) che questa volta riesce a infilzare Romano poi è ancora Martone al 90′ a metterla dentro per il 3-3. Al 94′ Del Giudice può cambiare le cose ma niente, a tu per tu con Apuzzo il destro va largo. Ma il finale, all’apparenza amaro, tutto ad un tratto diventa dolcissimo. Il giovane Molino, entrato per rinforzare i ranghi della difesa flegrea, dopo aver percorso tutto il campo palla al piede, con una lucidità fuori dal comune, scarta il portiere e poi deposita in rete per il definitivo 4-3 mandando in estasi i compagni e i sostenitori in tribuna.

TABELLINO

RIONE TERRA – PIMONTE 4-3

Rione Terra: Romano, Aiello, Rega, De Luca, Volpe, D’Oriano, Lanuto, Tafuto, Nasti(30’st Del Giudice), Di Roberto(25’st Molino), Astuti. All. Platano. A disp. D’Isanto, Arborino, Campagna, Borrino, Tignola.

Pimonte: Apuzzo, Gallo(28’st Valanzano), Ferrara(32’st Servillo), Siano, Iacomino, Incarnato, Pelagione (32’st Aruta), Esposito, Martone, Agnello, Amarante. All. Vitter. A disp. Longobardi, Fontanella, Scognamiglo, Longobardi.

Arbitro: Colaninno di Nola (Casillo-De Stefano)

Reti: 35’pt Tafuto, 47’pt rig. Astuti, 14’st Martone, 22’st Nasti, 34’st Esposito, 44’st Martone, 49’st Molino.

Ammoniti: Volpe, Di Roberto, Astuti (RT), Apuzzo, Incarnato, Martone (P)

Espulso: 22’st Aiello (RT)

 

Spettatori: 200 circa