Gigi Di Biagio, tecnico dell'Under 21

Gigi Di Biagio, tecnico dell’Under 21

Parte con un brutto passo falso, per gli Azzurrini di mister Luigi Di Biagio, l’avventura all’Europeo Under 21 in corso di svolgimento in Repubblica Ceca. Ad avere la meglio sono gli svedesi, per 2-1, che incredibilimente riescono a recuperare un match che sebrava perso, con il vantaggio dell’Italia e la superiorità grazie al rosso che il direttore di gara ha sventolato in faccia a Milosevic; ma andiamo con ordine.

All’inizio l’incontro è teso e povero di emozioni grazie anche alla fitta rete difensiva schierata in campo dagli scandinavi, che riescono ad imbrigliare le manovre di Berardi e co. Proprio il talentino del Sassuolo però suona la carica e con un paio di giocate manda in tilt la retroguardia gialloblu, che è costretta ad atterrare Belotti con Milosevic in piena area di rigore: penalty e rosso diretto. Sul dischetto si presenta proprio Berardi che non fallisce portando in vantaggio i suoi; da qui sembrerebbe tutto in discesa per L’italia che però non riesce a gestire il vantaggio numerico e di punteggio, e spreca le tante occasioni goal per chiudere definitivamente la partita. Nel secondo tempo sale allora in cattedra la Svezia, che approfitta dell’indecisione azzurra e trova il pareggio: su azione d’angolo Sturaro manca la sfera e Lewicki è lesto a farla sua e lascia partire un cross teso rasoterra trovando in mischia la deviazione amica in spaccata di Guidetti. Gigi Di Biagio si gioca la carta Cataldi e il gioiellino della Lazio non delude portando vivacità alla manovra azzurra e sfiorando anche la rete. Tuttavia la Svezia, galvanizzata anche dal tifo amico a 5 minuti dal termine riesce a pescare il jolly: Thelin di tacco manda in porta Ishak, Bardi esce in ritardo e lo mette giù. Dal dischetto Thelin non perdona, condannando l’Italia alla sconfitta.