legaproCOMUNICATO STAMPA

Primo risultato utile del 2013 per la Tritium: a Pavia i biancoazzurri giocano una partita ordinata e bloccano gli avversari sullo 0-0. Le uniche note dolenti sono gli infortuni occorsi a Teoldi (spalla) e Riva (ginocchio), ma in entrambi i casi non si tratta di nulla di grave.

DALLA SALA STAMPA

Come nel 2012 Roberto Romualdi esce dallo stadio <Fortunati> con un pareggio. <Sono soddisfatto, forse questo risultato può servire per il morale – spiega il viceallenatore della Tritium – la squadra era messa bene in campo ed ha dimostrato di saper soffrire, giocando compatta. Il fatto di non aver subito gol è importante, dà fiducia alla difesa. Sono felice per i ragazzi: stiamo provando un modulo nuovo e loro sono convinti. La palla gol più nitida è capitata a noi, purtroppo è mancata la lucidità: se devo trovare un difetto alla prestazione di oggi, siamo stati imprecisi al momento dell’ultimo passaggio. Cogliati? Abbiamo parlato per trovare una collocazione in campo: nel modulo 3-5-2 è sprecato come esterno di centrocampo, perderebbe la sua dote migliore che è la velocità. Comunque, più che i numeri, conta l’interpretazione della partita>.
Pietro Cogliati, come all’andata, ha creato diversi problemi ai difensori del Pavia. <Mi sarebbe piaciuto portare a casa i tre punti, ma sono comunque soddisfatto. Con Romualdi c’è un buon rapporto, abbiamo discusso molto sulla tattica: io non ho un ruolo preciso, anche se sono meno abituato alla fase difensiva. Comunque dobbiamo continuare cosi, un punto non è niente>.

PAVIA: Kovacsik, Capogrosso, Di Chiara (dal 73’ Zanini), D’Orsi, Fasano, Monticone, Statella, La Camera, Cesca, Beretta (dal 78’ Redaelli), Lussardi. In panchina Teodorani, Meregalli, Turi, Bracchi, Romero. All. Roselli.

TRITIUM: Paleari, Cusaro, Teoldi (dall’89’ Magni), Calvi, Teso, Riva, E.Bortolotto, Arrigoni, Grandolfo (dal 59’ Spampatti), R.Bortolotto, Casiraghi (dal 61’ Cogliati). In panchina Nodari, Chinellato, Nardiello, Spagnoli. All. Cazzaniga (squalificato, in panchina Romualdi).

Arbitro: Formato di Benevento (Rugini di Siena – Pugi di Prato).

Note: espulso Lussardi (P) al 67’ per doppia ammonizione. Ammoniti Statella, Zanini (P), R.Bortolotto (T). Angoli 8-3 per il Pavia. Recuperi 0’+4’. Spettatori 500 circa.