grandolfotritiumA Carpi la Tritium gioca un’ottima partita ma non riesce a evitare il ko. I biancoazzurri passano in vantaggio al 10’ con Cusaro: Roberto Bortolotto batte rasoterra un corner verso Martinelli, il terzino crossa di prima ed il difensore trova il gol con un perfetto colpo di testa. I locali reagiscono in modo confuso, ma al 38’ pareggiano: Letizia crossa da molto lontano, Concas si inserisce bene e supera Nodari con un’ottima incornata. Nella ripresa il match prosegue sui binari dell’equilibrio ma al 73’ gli emiliani passano in vantaggio con un gol decisamente fortunoso: Terigi rilancia da dietro verso Concas (piazzato fuori area in posizione defilata), il centrocampista cerca di rimetterla in mezzo con un colpo di testa ma colpisce male e indovina una traiettoria incredibile, che beffa Nodari.

DALLA SALA STAMPA

 

Romano Cazzaniga, mister della Tritium, è rammaricato ma cerca di non abbattersi più di tanto. <Perdere a Carpi ci può stare – spiega- ma prendiamo sempre dei gol evitabili: oggi abbiamo incassato due reti di testa da Concas…purtroppo queste cose si ripetono dall’inizio dell’anno, nessun avversario ci ha mai messi sotto ma se poi ci massacriamo da soli è dura. In occasione del secondo gol, poi, il loro giocatore voleva rimetterla in mezzo: comunque ogni volta commettiamo degli errori, evidentemente questa squadra ha delle carenze. L’unica buona notizia è la sconfitta del Treviso>. Poi si rivolge ai giornalisti di casa: <In ogni caso, ripeto, non è a Carpi che la Tritium deve vincere per forza, basta guardare i giocatori che avete in panchina – scherza – quanto a noi c’è rammarico, ma nulla è perduto. Ora ci aspetta il Lumezzane: sarà una gara difficile come sempre, anche perché se non lo fa l’avversario spesso siamo noi a complicarci la vita>.
Poi è la volta di Fabio Cusaro, autore del gol del momentaneo vantaggio. <Mi spiace che la mia rete non sia servita, oggi volevamo chiudere il discorso playout ma non ci siamo riusciti. Comunque abbiamo disputato una partita discreta, anche se il secondo gol era evitabile: vorrà dire che ci prenderemo i punti che servono contro il Lumezzane, oggi ho visto la squadra con lo spirito giusto, abbiamo messo in difficoltà un’avversaria forte come il Carpi>.

 

CARPI: Sportiello, Letizia, Sperotto, Perini, Poli (dal 36’ Gagliolo), Terigi, Di Gaudio (dal 59’ Viola), Bianco (dall’83’ Pasciuti), Della Rocca, Melara, Concas. In panchina Trini, Cortesi, Kabine, Arma. All. Brini.

 

TRITIUM: Nodari, Martinelli, Teoldi (dall’81’ Bossa), Calvi, Teso, Cusaro, E.Bortolotto, Corti, Grandolfo (dal 77’ Spampatti), R.Bortolotto, Casiraghi (dal 73’ Cogliati). In panchina Paleari, Brandi, Chinellato, Monacizzo. All. Cazzaniga.

 

Arbitro: Illuzzi di Molfetta (Larotonda di Collegno – Guarino di Frattamaggiore).

 

Reti: Cusaro (T) al 10’, Concas (C) al 38’, Concas (C) al 73’.

 

Note: ammoniti Melara (C), Martinelli (T). Angoli 7-5 per il Carpi. Recuperi 1’+4’.