Finisce 4-0 per gli ospiti e per la Sibilla è la seconda sconfitta di fila

sibillaPomeriggio molto amaro per la truppa di D’Aniello che viene travolta dall’ondata vesuviana scaturita da un’Ercolanese nettamente superiore. Eppure gli azzurri partono bene rendendosi pericolosi nel primo quarto d’ora per due volte prima con Cicatiello e poi con Ioio. Poi la Sibilla sparisce e lascia spazio all’Ercolanese che sblocca il match con la punizione di Salvati al 28’ (non incolpevole Gravagnone). Dopo 4 minuti è Imparato a trovare il raddoppio con un gran tiro dai 35 metri. Nel secondo tempo c’è la doppietta di Caso Naturale che porta il punteggio sul 4-0 e nel finale è miracoloso Gravagnone ad evitare il pokerissimo, ma comunque il poker è servito.