Higuain dovrebbe essere titolare con Zapata ancora in panchina

Higuain dovrebbe essere titolare con Zapata ancora in panchina

Dopo il giovedì di coppa, Torino e Napoli stasera tornano in campo anche in campionato e si sfidano per ottenere tre punti importantissimi da ambo i lati per raggiungere l’obiettivo prefissato di stagione. Da una parte i granata di Ventura, che vengono da undici risultati consecutivi (gli ultimi due sono però pareggi) e che non vogliono interrompere la loro rincorsa alle posizioni che contano in classifica per la qualificazione all’Europa League. Dall’altra i partenopei di Benitez, che in vista del big match di lunedì sera tra Roma e Juventus sperano di ottenere il bottino pieno all’Olimpico per riaprire il discorso scudetto e per recuperare altri punti ai giallorossi.

Il Torino non perde dal derby con la Juventus (perso tra l’altro all’ultimo minuto col gol di Pirlo) e soprattutto viene dall’impresa storica di Bilbao (prima e unica squadra italiana, finora, capace di vincere al San Mames), che sicuramente darà ulteriore entusiasmo al gruppo di Ventura. Il tecnico, ex della sfida, può contare su una squadra praticamente al completo, eccezion fatta per Vives, squalificato, e per gli infortunati Masiello e Gonzales. In difesa si va verso la conferma del terzetto titolare in coppa, con la possibilità però che l’allenatore dia un turno di riposo a capitan Glik o a Maksimovic. In mediana Benassi dovrebbe prendere il posto di Vives, mentre a far coppia con Quagliarella dovrebbe esserci Maxi Lopez, che quando vede azzurro di solito va a bersaglio. Scalpitano dalla panchina però Martinez ed El Kaddouri. Molto dipenderà ovviamente dalle condizioni fisiche dei ragazzi di Ventura, che comunque in Spagna hanno consumato molte energie. Sicuro titolare Darmian, nel mirino degli uomini di mercato di De Laurentis.

Ventura, parlando ai microfoni di Sky, ha rilasciato dichiarazioni d’amore per il Napoli, parlando anche del suo futuro: “Io nella nazionale italiana o addirittura al Napoli come erede di Benitez? C’è da dire che ho fatto delle dichiarazioni in settimana parlando di un grande club, possibilmente una Nazionale. Non è detto, tuttavia, che sia quella italiana. Potrebbe accadere anche tra 10 anni”. Intanto lui è contento al Torino: “Io sono orgoglioso di fare parte di una squadra importante come il Torino, con un passato così prestigioso, e voglio fare il bene di questa squadra”.

Sicuramente meno problemi di “stanchezza” ha il Napoli, che nel ritorno col Trabzonspor ha potuto fare scelte di formazione ben diverse grazie al 4-0 dell’andata e che non ha disputato una gara ad alta intensità. Benitez dovrebbe cambiare ben nove undicesimi della squadra titolare che ha sfidato giovedì sera al San Paolo i turchi. In porta dovrebbe tornare Andujar, in difesa si rivedrà la coppia titolare Albiol-Koulibaly, con Strinic in vantagio su Ghoulam. In mediana spazio a David Lopez e Gargano, ormai la coppia fissa in campionato per il tecnico spagnolo. Davanti conferma per Higuain (Zapata partirà ancora una volta dalla panchina) e De Guzman, mentre Hamsik e Gabbiadini prenderanno il posto di Callejon (apparso comunque in ripresa e pronto a subentrare nel corso del match) e di Mertens (squalificato).

Benitez, tra l’altro, non crede alla stanchezza del Torino ed è anzi preoccupato dalla forma dei granata: “Affronteremo un gruppo con il morale a mille, la loro motivazione sarà superiore alla stanchezza e cancellerà qualsiasi problema” ha dichiarato ai microfoni della radio ufficiale del Napoli, radio Kiss KissI granata giocano bene e hanno un gruppo collaudato che lavora da tanti anni con Ventura. Per noi non sarà facile“. Poi un cenno al tour de force che aspetta il Napoli nel mese di marzo, tra campionato, semifinali di Coppa Italia con la Lazio e ottavi di finale di Europa League con la Dinamo Mosca “Siamo pronti, valutiamo bene lo stato di forma di ogni singolo giocatore“.

Le probabili formazioni:

Torino (3-5-2): Padelli; Moretti, Glik, Maksimovic; Darmian, Farnerud, Gazzi, Benassi, Bruno Peres; Quagliarella, Maxi Lopez. All. Ventura

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Strinic, Koulibaly, Albiol, Maggio; Gargano, David Lopez; De Guzman, Hamsik, Gabbiadini; Higuain. All. Benitez