castaldoMatch spettacolare al “Liberati” di Terni nel posticipo del lunedì sera del campionato di serie B, che ha visto fronteggiarsi i padroni di casa della Ternana all’Avellino di mister Rastelli.
La gara si accende al minuto 27′ quando l’arbitro Pinzani decide di non assegnare un rigore all’Avellino a segiuito di un tocco di mano in area da parte di Fazio, considerato involontario dal direttore di gara; nel finale di tempo arriva il vantaggio dei locali grazie ad Avenatti, che di sinistro batte Gomis e manda i suoi al riposo sul risultato di 1-0.
Nella ripresa si scatena il bomber biancoberde Castaldo che, dopo appena 3 minuti, trova il pari in rovesciata; i biancoverdi non subiscono più di tanto il colpo e al 12mo si riportano avanti grazie ad un gol gioilello di Viola da calcio piazzato che lascia ancora impietrito Gomis. Trovatosi di nuovo in svantaggio l’Avellino si lancia all’assalto della metà campo avversaria, rischiando però di subire il colpo del k.o. su un azione di contropiede che lancia Ceravolo davanti alla porta, ma in questa occasione è Gomis ad esaltarsi e deviare in angolo. L’Avellino ha l’occasione per pareggiare ma, sia il colpo di testa di Comi e il successivo tap-in di Castaldo, mancano il bersaglio.
Il bomber degli irpini riesce comunque a realizzare la sua personale dopietta al 65mo trasformando dagli 11 metri un rigore concesso a seguito del fallo di Meccanello, reo di aver deviato con la mano un tiro di Schiavon.
Dopo il 2-2 le squadre si rilassano e, nonostante i cambi, non succede più nulla ad eccezzione del occasione fallita dalla Ternana con Eramoche allo scadere . Con questo pareggio l’Avellino raggiunge, con 12 punti, il secondo posto in classifica in coabitazione con Frosinone, Carpi e Trapani.