TalentScout-LogoDopo una settimana di pausa ritorna la rubrica Talent Scout de “Il calcio che conta”. Questa settimana vi presentiamo Melkamu Taufer, centrocampista classe 98 nativo di Gondar, in Etiopia, ma con passaporto italiano, essendo stato adottato da una famiglia di Ospitaletto. Taufer ha iniziato la sua carriera calcistica all età di 8 anni, quando è entrato a far parte delle giovanili dell’Inter, con i quali ha vinto ben tre campionati: quello dei Giovanissimi nel 2012 e nel 2013 e nel 2014 con gli Allievi Nazionali.

La collocazione naturale di questo ragazzo è quella di regista basso davanti alla difesa, ma ha già dimostrato di sapersi districare in tutte le zone del centrocampo, riuscendo anche a sfruttare, nelle zone avanzate, le sue ottime doti balistiche. Otre ai tiri da fuori area, le qualità principali di Taufer sono: visione di gioco, piedi buoni, corsa, resistenza e capacità di ragionare palla al piede; mentre i suoi margini di miglioramento riguardano soprattutto lo sviluppo di un fisico ancora troppo flebile e che al momento rappresenta il suo tallone d’Achille.

Dal punto di vista caratteriale Tufer è descritto da tutti come un ragazzo tranquillo e già maturo per la sua età, particolare non trascurabile nel percorso di crescita di un giocatore.