Un saluto ai lettori della rubrica Talent Scout di “Il calcio che conta”. Questa settimana il nostro osservatore ci porta a conoscere Davide Monteleone, difensore classe 95′ della primavera del Palermo.

Davide Monteleone, il talent scout della settimana

Davide Monteleone, il talent scout della settimana

Monteleone è un palermitano doc, ha iniziato la sua carriera calcistica nell’ ADS ProCalcio Ficarazzi, per poi passare nel vivaio rosanero dopo essere stato notato da Tarcisio Catanese, ex allenatore degli Allievi Nazionali del Palermo, fino a giungere tra le fila della Primavera, all’epoca guidata da Devis Mangia, di cui è divenuto presto pedina imprescindibile, così come sotto la nuova guida tecnica di Giovanni Bosi, riuscendo anche a guadagnarsi una convocazione in prima squadra durante lo scorso campionato, nella sfida tra Palermo e Ternana.

Monteleone possiede tutte le caratteristiche del difensore centrale classico: è forte fisicamente, bravo nei colpi di testa, alto 1 metro e 89cm e dotato di un buon bagaglio tecnico, che lo rende un cliente difficile per qualsiasi attaccante; altra qualità preziosa di questo giovane siciliano è la sua attitudine ad adattarsi in diverse zone del campo possedendo buone doti in fase d’impostazione e sapendo all’occorrenza adattarsi anche nel ruolo di terzino. L’ascesa di questo ragazzo è stata leggermente frenata all’inizio di questo campionato a causa di un infortunio che lo ha tenuto fuori nelle prime gare della stagione, ma ora il peggio è passato e Davide ha ripreso regolarmente il suo posto al centro della difesa delle giovanili rosanero e non escludiamo per lui la possibilità che Iachini, da qui a fine campionato, possa regalargli la gioia della prima convocazione per una gara di serie A.