manniello

Juve Stabia, parla il patron Manniello in merito alla questione ripescaggio in serie B: “Chiedo il rispetto delle regole”

mannielloRispetto delle regole e un calcio pulito. E’ ciò che continua a chiedere la Juve Stabia. Questa mattina, presso la bellissima sala Palizzi del Towers Hotel Stabie Sorrento Coast di Castellammare di Stabia, a parlare è stato il Patron Franco Manniello. Chiara la posizione del numero uno della società stabiese: “Chiediamo il rispetto della legge, è una battaglia che conduco nell’interesse della città di Castellammare”.

Poco limpidi, infatti, i perché di tanta attesa, ma, in particolare, le motivazioni che vedono inserite nella formazione della graduatoria per il ripescaggio anche squadre che non hanno i requisiti necessari e società che non hanno presentato le domande.

Sono tante e diverse le squadre che ambiscono al ripescaggio in serie B. Vi è ancora tempo, inoltre, visto che i termini per presentare l’istanza scadono il 25 agosto.

Nel corso della conferenza stampa, il Patron ha annunciato due punti fondamentali: il primo è quello di aver chiesto alla Federazione di deliberare in tempi brevi (evitando l’ulteriore slittamento al 28 agosto) così da lasciare alle società il tempo di ricorrere in tutti i gradi di appello possibili prima dell’inizio dei campionati, il secondo si riferisce alla scelta di rivolgersi a un importante studio legale romano per presentare una diffida alla Lega di serie B, a quella di Lega Pro e alla FIGC, affinché la graduatoria sia deliberata con criteri giusti.

La società è pronta, inoltre, anche ad andare dinanzi al Tar per chiedere un maxi risarcimento per i problemi causati da questa situazione:  “I tifosi possono stare tranquilli – ha dichiarato Manniello – ho intenzione di tutelare la società e la città. Abbiamo presentato domanda per il ripescaggio e vogliamo vedere rispettati i nostri diritti”.

L’obiettivo è semplice: far rispettare le regole e giocare a carte scoperte.

bonucci

Contro la Costa Rica probabili 3 o 4 cambi rispetto alla formazione che ha battuto l’Inghilterra

bonucciE’ da poco partito il volo che condurrà la nazionale azzurra dal ritiro di Mangaratiba a Recife; subito dopo
l’atterraggio, la squadra si trasferirà subito all’Arena Pernambuco per l’allenamento e la consueta
conferenza stampa pre-match. Ci saranno quasi sicuramente delle novità nell’11 che affronterà la Costa Rica
nel match valido per la seconda giornata del girone D del Campionato del Mondo; capitan Gigi Buffon
con tutta probabilità tornerà a difendere i pali della nazionale, Gabriel Paletta si accomoderà in
panchina per far posto a Bonucci che con Chiellini andrà a formare la coppia difensiva centrale con
il confermatissimo Darmian, spostato a sinistra ed Ingnazio Abate, al suo esordio mondiale, sull’out destro.
In linea mediana Thiago Motta prenderà il posto di Verratti al fianco di Pirlo, mentre il reparto avanzato che ha contribuito
in maniera decisiva alla vittoria sull’Inghilterra verrà confermato in blocco.

derossi

De Rossi: «Brutta storia la solidarietà a De Santis. Rispetto per Ciro Esposito»

derossiIn un’ intervista concessa alla testata giornalistica “Repubblica” Daniele De Rossi  ha commentato così lo sciopero del tifo degli ultrà romanisti a favore dello sparatore del ragazzo napoletano: 
“Brutta storia, anche se gli ultrà hanno i loro codici. Dico: c’è uno, ancora in ospedale, che lotta tra la vita e la morte e tu non lo rispetti? Ti fai subito giudice, ti schieri sulla pelle di un ragazzo intubato a letto? Sarebbe meglio prima verificare la ricostruzione dei fatti, aspettare che il ferito esca dalla rianimazione. E sono anche preoccupato per quello che potrà succedere nel prossimo Roma-Napoli e anche Roma-Fiorentina, per i rapporti non magnifici tra le due tifoserie”.

delaurentis2

Napoli, il pensiero di De Laurentis per la famiglia di Ciro Esposito:”Affetto e rispetto per Antonella Leardi”

delaurentis2Cari amici napoletani, cari amici italiani, in questi giorni non ho avuto voglia nè di commentare nè di divulgare un’analisi delle varie responsabilità. Ma una cosa mi ha colpito e non mi ha lasciato indifferente. La grande dignità della Signora Antonella Leardi. Le sue parole di amore per il prossimo e di perdono mi hanno profondamente colpito. A lei vanno il mio rispetto, la mia devozione e il mio totale affetto.

Fonte: SSC Napoli

seriebeurobet

Un giorno per la nostra Città”. La Serie B incontra la terza età del proprio territorio, allenandosi al rispetto dell’esperienza

seriebeurobet

Lunedì 31 marzo tutte le squadre di Serie B Eurobet dedicheranno la propria giornata

alla terza età.

E’ il secondo appuntamento del progetto Un Giorno per la nostra città dove

 centinaia fra atleti,

tesserati e staff tecnici sono, insieme al proprio territorio, i protagonisti di attività,

concordate con le Amministrazioni Comunali, che si svolgono nel medesimo giorno

in centri, palazzetti e auditorium.

L’obiettivo è duplice. Da una parte aderire al principio di prossimità e saldare il

legame

 con la propria gente, dall’altra allenare il valore del rispetto anche fuori dal campo,

 il rispetto in questo caso all’esperienza che porta con sé la terza età.

L’iniziativa promossa dalla Lega Serie B, con il patrocinio dell’

Associazione Italiana Calciatori,

 dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio e dell’

Associazione Nazionale Comuni Italiani,

 prevede che ogni società dedichi un giorno al mese alla propria città,

da febbraio a maggio,

impegnandosi a realizzare iniziative a favore dell’infanzia

 (lo scorso 24 febbraio), la terza età,

i diversamente abili e il decoro urbano.

Con questo spirito i giocatori dello Spezia sfideranno gli anziani

della propria città ai calci di rigore,

quelli del Novara faranno insieme una lezione di ginnastica mentre

 a Padova si rivivrà,

attraverso un filmato, la storia del Padova calcio con chi quegl’anni

 li ha vissuti in diretta.

Queste le iniziative previste in ogni città per lunedì 31 marzo:

Avellino - Casa di riposo Rubilli

Bari - Centro sociale polivalente per gli anziani

Brescia - Istituto RSA Arici Sega e Centro diurno Primavere

Carpi - Centro Sociale Anziani Bruno Losi

Cesena - Centro Risorse Anziani e Centro Hobby Terza Età

Cittadella - Centro Residenziale per Anziani

Crotone - Centro Turris Eburnea

Layout 1

Napoli – Genoa, Benitez:”Tre rientri rispetto a Swansea. Contento per Mesto”. I convocati

Layout 1Mentalità giusta e continuità di gioco“. E’ la ricetta di Rafa Benitez per proseguire il cammino in campionato e continuare la striscia vincente di risultati. Il tecnico azzurro, alla vigilia del “monday night” con il Genoa, affida al sito ufficiale il suo pensiero ed indica la chiave per interpretare nella maniera migliore il match.

Sarà una partita difficile soprattutto sotto il piano psicologico, perchè il Genoa non ha pressioni di classifica e verrà a giocarsela con relativa serenità e sicurezza. Per questo noi dobbiamo andare in campo con la stessa mentalità e intensità mostrata nelle ultime settimane. Sono state queste le caratteristiche e le qualità  che ci hanno portato ad ottenere buoni risultati”.

“Sono molto soddisfatto di come sta lavorando il gruppo. Rispetto alla trasferta di Swansea abbiamo di nuovo a disposizione Fernandez, Jorginho e Radosevic. Poi sono contento specialmente per Mesto che ha svolto quasi tutto il lavoro con i compagni e sta facendo grandi progressi di condizione dopo l’infortunio“.

Genoa e poi Swansea in quattro giorni molto intensi: “La partita che viene prima è sempre la più importante e delicata. Ho parlato a lungo al gruppo del Genoa e delle insidie che questa partita presenta. Ma questa per noi non è una novità perchè sappiamo che in campionato tutte le gare hanno il loro coefficiente di difficoltà . Il Genoa occupa una posizione tranquilla in classifica e verranno qui sicuramente per giocare la loro partita. Noi dovremo essere bravi a dare continuità di gioco e risultati

I convocati

Reina, Colombo, Contini, Ghoulam, Maggio, Reveillere, Albiol, Britos, Fernandez, Henrique, Behrami, Dzemaili, Inler, Jorginho, Radosevic, Callejon, Insigne, Mertens, Hamsik, Pandev, Duvan, Higuain.

Fonte: SSC Napoli

potenzaputeolana2

Puteolana, con il Bisceglie passo indietro rispetto alle ultime uscite

potenzaputeolana2In terra pugliese la Puteolana non riesce ad andare oltre lo 0-0, creando poco e facendo un passo indietro rispetto alle ultime uscite che l’avevano vista spadroneggiare contro gli avversari. Nonostante il Bisceglie arrivasse al match odierno contro i favori del pronostico, i flegrei non sono riusciti a fare la partita, rischiando sì poco o nulla, ma restando a secco e confermando ancora che c’è qualche piccolo problema in fase offensiva. Passiamo alla cronaca: giornata fredda ma soleggiata che vede circa 500 spettatori sulle gradinate con una ventina di supporter ospiti; mister Potenza lancia dal primo minuto il nuovo acquisto, Gaetano Pignalosa, che si rende subito pericoloso al 2’ minuto approfittando di uno svarione avversario per calciare la sfera che finisce di poco alta. La risposta dei padroni di casa arriva con Gigli che impensierisce Alcolino, il quale riesce però a neutralizzare la conclusione della punta, dall’altro lato ci prova Manco ma il suo tiro dal limite esce alla sinistra dell’estremo difensore pugliese. In campo regna un sostanziale equilibrio e al 35’ Lamatrice ha l’occasione per sbloccare il risultato, lasciato colpevolmente a tu per tu con Alcolino però non ha la freddezza necessaria tirando addosso al portiere. Si conclude così la prima frazione. Al rientro in campo i granata provano a dare una sterzata al match rendendosi pericolosi con Peppe Imbriaco che di testa si vede respingere la sfera da Loiodice, e neanche un minuto dopo viene annulllata una rete a Foggia per un dubbio fuorigioco. Pizzutelli e Palazzo da una parte e Pignalosa dall’altra ci provano ma entrambi i portieri respingono con disinvoltura gli attacchi. Al 30’ è Siciliano a sfiorare la rete su calcio piazzato ma il pallone si spegne di poco al lato del palo. Due minuti dopo avviene la costante che contraddistingue quasi tutti i match dei flegrei, l’espulsione per doppia ammonizione ai danni, questa volta di Salvati. Nonostante l’inferiorità numerica, la Puteolana riesce a difendersi con ordine anche grazie alla scarsa vena offensiva pugliese. Dopo ben 5 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine dell’incontro; nonostante tutto è comunque un buon punto quello conquistato dalla Puteolana che rimane ancora imbattuta sotto la gestione Potenza con una posizione di media classifica che per ora fa dormire sonni tranquilli in quel di Pozzuoli.

mazzarri2

Napoli, rispetto per Mazzarri

mazzarri2Napoli – La conferenza stampa di oggi tenuta da Mazzarri ha dato la sensazione di un addio imminente. Spesso nelle sue risposte ha fatto un bilancio dei quattro anni trascorsi sulla panchina azzurra. Detto ciò va ricordato che la decisione sul suo futuro verrà comunicata al presidente De Laurentis solo ad inizio settimana prossima, poi successivamente sarà resa pubblica, pertanto fino ad allora di certezze in merito non se ne hanno e tutto può ancora succedere. Intanto continuano a piovere critiche nei confronti del mister toscano sul fatto che non ha ancora fatto sapere le sue intenzioni per la prossima stagione. Critiche ingiuste in quanto va rispettato un uomo che da anni calca i campi di calcio e che se si sente stressato, ha il diritto di staccare la spina per un anno, anche perché dispone di una situazione economica agiata che glielo permette. Andrebbe rispettato anche se si fosse accordato con un altro club, perché ciò vorrebbe dire che fino all’ultimo giorno ha rispettato il contratto col Napoli da professionista, dando il cento per cento per questo team e facendo rendere al massimo i suoi calciatori fino allo scoccare del novantacinquesimo minuto dell’ultima gara di campionato.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35