Napoli's Callejon celebrates after scoring against Lazio during their Italian Serie A soccer match at the Olympic stadium in Rome

Il Chelsea prova a strappare Callejon al Napoli

callejonIl calciomercato estivo sta iniziando a tenere banco in tutti i club di serie A. Per ora però le trattative andate in porto sono poche e tutti i giocatori sono stati acquistati a parametro zero, come è successo ad esempio all’Inter che si è assicurata le prestazioni del centrale difensivo serbo classe ’81 Nemanja Vidic, all’ultima stagione con la maglia del Machester United. Proprio i nerazzurri in questi giorni sono andati vicino all’acquisto di un altro difensore, si tratta del terzino sinistro turco Caner Erkin, classe ’88 in forza al Fenerbahce. Il procuratore per ora però smentisce ogni trattativa con il club di Thoir, affermando che il calciatore, in scadenza di contratto a fine stagione, non ha firmato né con l’Inter e né con un altro club. Un altro colpo di mercato che sembrava ormai andato in porto ma che non si è concluso è stato quello del portoghese del Machester United Nani, ala offensiva classe ’86. La trattativa con la Juventus è stata bloccata per adesso dal possibile neo allenatore dei reds Van Gaal. L’attuale CT dell’Olanda vuole preparare al meglio il Mondiale, ma in caso dovesse accettare di allenare il club inglese vuole prima valutare l’intero gruppo e decidere chi farà parte del progetto e chi no. La squadra che non sta a guardare è certamente la Roma, con Sabatini che vuole chiudere dei colpi di mercato prima della data ufficiale delle trattative. Nel mirino è finito Eric Maxim Choupo-Moting, attaccante tedesco naturalizzato camerunese classe ’89. Il calciatore in forza al Magonza è in scadenza di contratto e poiché andrà con la sua nazionale al Mondiale, la società giallorossa vuole chiudere l’affare prima della kermesse brasiliana. È sicuramente un ottimo acquisto vista la duttilità del giocatore, capace di giocare sia da seconda punta che da attaccante centrale e nel 4-2-3-1 di Garcia sarebbe perfetto, tanto è vero che quest’anno è migliorato anche sotto porta arrivando a quota 10 goal in campionato. Il camerunese può diventare anche pedina di scambio per arrivare all’argentino classe ’93 Iturbe del Verona, che verrà riscattato dai gialloblu e venduto al miglior offerente. A guardare l’evolversi della situazione resta il Real Madrid, che per l’argentino è pronto ad inserirsi per portarlo al Bernabeu, mentre il valore del fantasista continua a salire visto le ottime prestazioni in campionato. Iturbe rimane l’obiettivo per cui mettere mano al portafogli, Choupo-Moting arriverebbe a parametro zero. Entrambi i giocatori potrebbero far parte della Roma 2014/2014, oppure solo uno. Di certo la società si sta muovendo e per il presidente James Pallotta non saranno di certo “ vacanze romane” perché è calciomercato ogni giorno che passa. Sul fronte Napoli pare ci sia un’offerta del Chelsea di 35 milioni di euro per Callejon, finito nel mirino dello “Special One” grazie alle sue ottime prestazioni e per il numero di goal segnati, in questa prima stagione con i partenopei. Per ora non si conosce la risposta di De Laurentiis, ma in caso di cessione i soldi verranno reinvestiti per comprare ancora in casa del  Real Madrid. Serviranno infatti 25 milioni di euro per vedere giocare al San Paolo l’argentino Di Maria. In caso di partenza dello spagnolo, visto come sono andate le cose quest’anno con il nuovo numero 7, nel caso in cui arrivi il fantasista argentino i tifosi azzurri possono sicuramente dormire sogni tranquilli e sperare che Di Maria possa fare ancora meglio nella prossima stagione.

insigne

Napoli, prova di forza a Verona. Insigne regala il primo sigillo in campionato

insigneIl Napoli espugna il campo dell’Hellas Verona con una grande prova di forza. Gli azzurri oltre a confermare il grande potenziale offensivo a disposizione ha dimostrato un’ inconsueta solidità difensiva contro avversari del calibro di Toni ed Iturbe. Tra le note positive c’è anche il primo goal in campionato di Lorenzo Insigne. Di Mertens e Dzemaili le altre due reti. Se proprio si vuole trovare un aspetto da migliorare, bisogna essere più incisivi nelle ripartenze e chiudere il match quando si ha la possibilità; troppe infatti le occasioni in contropiede sprecate sul punteggio di 0-1, prima di riuscire successivamente a mettere il risultato al sicuro. Prova positiva di tutti i calciatori che hanno giocato tutti su ottimi livelli. Il solo Pandev si è fatto apprezzare un pò meno per un paio di facili occasioni da goal sprecate malamente. Invariato il distacco da Roma e Juventus vittoriose rispettivamente con Genoa e Cagliari, due punti guadagnati sulla Fiorentina che insegue e che non è riuscita ad andare oltre lo 0-0 sul campo del Torino.

Gennaro Illiano, tecnico del Monte di Procida

Monte di Procida-Ardor Qualiano 1-1, prova opaca dei cavallucci marini

illiano-2Il Monte di Procida non va oltre il pari in casa contro l’Ardor Qualiano, partita valida per la nona giornata di campionato. Prova opaca quella della compagine di mister Illiano che cancella la bella e convincente prestazione di sabato scorso sull’isola di Capri. Con il pari per 1 a 1 i montesi muovono lo stesso la classifica raggiungendo quota 14 punti. L’allenatore conferma per 10 undicesimi gli stessi che hanno sbancato Ischia. I cavallucci marini scendono in campo con Cardamuro tra i pali, difesa a tre con Illiano, Marotta e Ciotola. Centrocampo a cinque con Lubrano, Greco e Coppola centrali; quest’ultimo è il volto nuovo che ha sostituito Riccio. Capitan De Luca e Rotta esterni, Ricciardi seconda punta alle spalle di bomber Barbella. Iniziano subito alla grande i giallo-blu che al quinto minuto trovano il vantaggio con il solito Barbella, abile ad insaccare di testa un cross al bacio di De Luca, migliore in campo tra i suoi, dopo una bella apertura  di trivela di Coppola. Per l’attaccante flegreo sono ora 6 le reti messe a segno in 5 partite giocate. Dopo il vantaggio i flegrei calano di rendimento e rischiano più volte di subire il pari nei primi 45 minuti ma Cardamuro è bravo a dire di no in più occasioni agli attacchi avversari. La prima frazione di gioco termina sul risultato di 1 a 0. La ripresa inizia con l’Ardor Qualiano che si butta all’attacco per cercare il pari che puntuale arriva al ventottesimo minuto su un calcio di punizione dal limite dell’area. Dalla mezz’ora in poi le due squadre con la solita girandola dei cambi provano a portare a casa i tre punti ma il risultato non cambia. La partita dopo cinque minuti di recupero termina 1 a 1. Il Monte di Procida ora deve preparare in settimana la trasferta contro il Barano d’Ischia, per i montesi si tratta della seconda trasferta isolana consecutiva. L’auspicio è quello di fare bottino pieno anche il quel di Ischia.

Layout 1

Napoli, Cavani prova a riconquistare i tifosi azzurri

Layout 1Napoli – Sulla scìa di De Sanctis, che aveva acquistato una pagina del Mattino per salutare e ringraziare i tifosi del
Napoli, anche Cavani ha salutato i suoi ex supporters, comprando una pagina del Corriere dello Sport. Questo il messaggio del Matador:

 «1000 giorni indimenticabili, 104 momenti speciali vissuti con Voi. L’azzurro sempre nel cuore. Grazie per tanto amore. Gracias Napoli»

Chissà se con questo gesto Cavani riuscirà a riconquistare parte del pubblico azzurro che si era risentita non poco ad inizio Estate per le continue dichiarazioni che facevano intendere la volontà del bomber di cambiare aria per approdare in un grande club. Difficile che ciò accada soprattutto perche l’attaccante uruguaiano ha dimostrato con i fatti di amare più i soldi che la città del Vesuvio e dunque non ci sono parole che possano cancellare la scelta di lasciare Napoli quando aveva ancora un lungo contratto col club partenopeo e sia il presidente De Laurentis che Rafa Benitez auspicavano ad una sua permanenza.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35