Cosmi, dopo la salvezza, confermato sulla panchina del Trapani

Trapani – Virtus Entella 4-2, il tabellino della gara

Cosmi, dopo la salvezza, confermato sulla panchina del Trapani

TRAPANI: Nicolas, Perticone (39’st Fazio), Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillà (36’st Eramo), Coronado, Torregrossa (15’st Montalto), Citro. A disposizione: Fulignati, Pastore, Basso, Raffaello, Cavagna, Sparacello. All. Serse Cosmi

ENTELLA: Iacobucci, Keita, Ceccarella, Gerli (12’st Staiti), Troiano, Caputo, Sestu, Fazzi (19’st Petkovic), Iacoponi, Costa Ferreira (31’st Masucci), Sini. A disposizione: Borra, Palermo, Zanon, Pellizzer, Otin Lafuente, Belli. All. Alfredo Aglietti

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli; ASSISTENTI: Marco Avellano di Busto Arsizio e Francesco Fiore di Barletta; QUARTO UOMO: Francesco Paolo Saia di Palermo

RETI: Scozzarella (r) 23’, Troiano 35’, Barillà 47’pt, Citro 21’st, Petkovic 29’st, Citro 32’st
NOTE: Ammoniti Scognamiglio, Scozzarella, Ciaramitaro nel Trapani; Espulso Cosmi (T) al 31’st; Recuperi: 2′pt-6′st; Corner: 1-6; Spettatori: 4.030

Cosmi, dopo la salvezza, confermato sulla panchina del Trapani

Como-Trapani 0-0, tabellino e cronaca della gara

 

Cosmi, dopo la salvezza, confermato sulla panchina del Trapani

COMO: Scuffet, Bessa, Giosa (6’ Cassetti), Garcia Tena, Scapuzzi, Ebagua, Marconi, Benedicic (24’st Brillante), Borghese, Bentivegna, Jakimovski (21’st Ntow). A disposizione: Crispino, Andrenacci, Ambrosini, Minotti, Gerardi, Casasola. All. Carlo Sabatini

‪TRAPANI: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillá (43’st Eramo), Coronado, Montalto (43’st Sparacello), Torregrossa (27’st Citro). A disposizione: Fulignati, Fazio, Pastore, Basso, Raffaello, Cavagna. All. Serse Cosmi

ARBITRO: Marco Serra di Torino; ASSISTENTI: Alfonso D’Apice di Parma e Pietro Dei Giudici di Latina; QUARTO UOMO: Marco Mainardi di Bergamo

 

NOTE: Ammoniti Cassetti, Jakimovski nel Como – Scognamiglio, Scozzarella, Barillà nel Trapani; Recuperi: 2′pt-3′st; Corner: 4-4

 

LA CRONACA
Primo Tempo:

1′ – Inizia la gara! Calcio d’inizio battuto dai padroni di casa;

6′ – Primo cambio della gara: Giosa lascia il campo per Cassetti;

7′ – Ci prova Barillà da fuori, palla a lato;

17′ – Como pericoloso con Jakimovski, il suo cross dalla sinistra viene allontanato con una mano da Nicolas;

19′ – Primo corner della gara per il Como: la difesa granata se la cava e la palla giunge a Nicolas che fa subito ripartire i suoi;

20′ – Trapani in avanti: il sinistro di Coronado però finisce alto;

22′ – Lancio di Scozzarella per Barillò che però, secondo il direttore di gara, commette fallo su Garcia Tena;

31′ – Secondo corner per il Como: esce Nicolas con i pugni, ma subisce anche fallo;

34′ – Sugli sviluppi del terzo calcio d’angolo per i padroni di casa il destro al volo di Marconi finisce ampiamente a lato;

35′ – Grande chance per i granata: azione di Coronado che mette la sfera in mezzo, la difesa di casa allontana ma sulla sfera si avventa Barillà che col mancino costringe la difesa comasca a deviare;

36′ – Cross di Rizzato dalla sinistra: Garcia Tena nel tentativo di anticipare Torregrossa devia in corner;

38′ – Ammonito Cassetti per fallo su Barillà;

42′ – Giallo per Jakimovski per fallo su Scozzarella;

43′ – Ci prova Coronado da fuori: tiro centrale, para Scuffet;

45′ – Concessi 2 minuti di recupero;

46′ – Incredibile occasione per Coronado: il suo destro da dentro l’area di rigore finisce di poco fuori;

47′ – Finisce la prima frazione di gioco: 0-0 fra Como e Trapani.

 

Secondo tempo:

1′ – Ricomincia la gara;

2′ – Tiro di Bentivegna da fuori, palla a lato di poco;

3’ – Ammonito Scognamiglio;

6′ – Secondo corner della gara per i granata: la difesa di casa allontana su Ciaramitaro;

8′ – Tiro da fuori di Scozzarella, deviato in corner da un difensore comasco;

18′ – Azione sulla destra di Perticone, il suo cross in mezzo viene allontanato dalla difesa di casa e poi Barillà non riesce a stoppare il pallone;

21′ – Seconda sostituzione per il Como: fuori Jakimovski, dentro Ntow;

22′ – Tiro cross di Benedicic, palla che attraversa tutta l’area di rigore granata;

24′ – Terzo ed ultimo cambio nel Como: fuori Benedicic, entra Brillante;

26′ – Occasione per il Como: sinistro di Marconi su assist dalla fascia mancina di Ntow e palla deviata col piede da Scognamiglio;

27′ – Primo cambio della gara per il Trapani: Torregrossa lascia il campo a Citro;

28′ – Ammonito Scozzarella dopo un fallo a centrocampo;

29′ – Cross dalla sinistra di Citro: Scuffet allontana;

30′ – Como pericoloso: cross dalla sinistra e fallo di Ebagua su Nicolas;

31′ – Ammonito Barillà per fallo su Ebagua;

38′ – Punizione per il Trapani e chance per Montalto col destro: il suo tiro termina sul fondo;

43′ – Doppio cambio nel Trapani: dentro Sparacello e Eramo, fuori Montalto e Barillà;

45′ – Concessi 3 minuti di recupero;

46′ – Cross di Rizzato: colpo di testa di Ciaramitaro che finisce alto;

48′ – Termina l’incontro: 0-0 fra Como e Trapani.

gomis

Avellino, un super Gomis tiene a galla i lupi sul campo della Virtus Entella

gomisSi conclude a reti bianche il match di Serie B valido per la 16° tra Virtus Entella e Avellino. La squadra di mister Rastelli guadagna un punto in trasferta pareggiando 0 a 0 contro un Entella che non naviga in buone acque dal punto di vista della classifica. I bianco verdi pur non riuscendo a vincere rimangono al terzo posto a quota 25 punti a pari punti con Livorno, Spezia e Trapani. La squadra non segna da ormai 3 partite ed i problemi in fase offensiva iniziano a diventare seri. Quando Castaldo non è al top ed è costretto ad entrare a gara in corso, come è successo al Comunale di Chiavari, i “Lupi” stentano a trovare la via del goal. Per il match c’è da segnalare la buona prova dei padroni di casa che in più occasioni hanno impensierito gli avversari ed è solo grazie al portiere Gomis che il risultato sia finito in parità. Per gli ospiti c’è da segnalare solo una conclusione del bomber Castaldo, entrato in campo nella ripresa. È un punto che vale oro e che fa ben sperare in vista del prossimo match che si vedrà di scena al “Partenio” contro il Crotone il prossimo Sabato.

stellatorioneterra

Real Maceratese-Rione Terra 1-1, cronaca e tabellino della gara

stellatorioneterraÈ vivo il Rione Terra. Dopo lo stop casalingo contro il Cimitile, grazie ad una prestazione tutta cuore e grinta da parte dei ragazzi di mister Giuseppe Perna, arriva un pareggio prezioso contro una diretta rivale qual è la Real Maceratese. A Gheremedin in gol per i padroni di casa, risponde il “totem” Diego Cangiano, autore di un grande rete dalla distanza. Il resto della gara, è pura sofferenza ma, oltre al risultato, di positivo c’è che si è rivisto un Rione Terra unito e caparbio.

CRONACA- Il Rione Terra inizia meglio: il tiro di Cangiano da buona posizione è potente ma alto. Tuttavia, al primo sussulto la Maceratese passa: al 15’ Esposito non è perfetto in disimpegno, ne approfitta Ghemerendin che di sinistro, dal limite, leva la ragnatela dal sette. Per i flegrei poco dopo le cose si complicano: Aiello stende Giuliano e viene così espulso. La partita è nervosa e fioccano i cartellini, ben 6 in meno di mezzora, sintomo che la posta in palio è alta. Nel momento peggiore il Rione Terra però si ricompatta e c’è l’ 1-1: corre il 35’ e Nasti la serve su un piatto di argento a Cangiano che dalla distanza gonfia la rete. Nella ripresa la Maceratese, in superiorità, spinge ma con determinazione e un po’ di fortuna la squadra di Perna se la cava. Al 15’ la conclusione del numero 11 centra la traversa, carambola sulla linea ed esce. Il Rione, chiuso nella sua metà trequarti fa fatica e non riesce a respirare in ripartenza senza. Al 25’ il solito Ghemerendin è protagonista ma il suo esterno dà solo l’illusione del gol ai tifosi di casa. In chiusura sale la tensione: i padroni di casa reclamano un rigore, il direttore di gara dice di continuare. Al 42’ Russo, per i padroni di casa, si becca due gialli in un amen e si torna in parità numerica. Nei minuti finali, con le squadre lunghe, sono tanti i capovolgimenti d’azione, i puteolani non perdono la bussola e riescono così a portare a casa un punto prezioso per il proseguo del campionato.

TABELLINO

Real Maceratese: Sbordone, Lucchetti, Irace(40’st Daci), Cesta, Varriale , Mastroianni, Giuliano(21’st Maioriello SV (46’st Rossano) )Russo, Tagliamonti, Guerrazzi, Ghemeredin. All. Cicala

Rione Terra: Compagnone, Aiello, Giaccio, Cangiano, Stellato, Esposito, Arborino(36’st Riccio), Volpe(20’st De Felice), Nasti, De Luca(48’st Di Fraia), Pastore All. Perna

Arbitro: Vitale di Napoli (Perrone e Savino di Napoli)

Reti: 15’pt Ghemeredin, 35’pt Cangiano

Ammoniti: Sbordone, Lucchetti, Guerrazzi, Cesta, Mastroianni (RM), Volpe, Arborino, Stellato, Cangiano, De Luca (RT)Espulsi: Aiello (RT) e Russo (RM)Note: al 34′ st allontanato mister Cicala

sibilla.flegrea-300x336

Sibilla Soccer, contro lo Stasia occasione per allontanarsi dalle zone basse della classifica

sibilla.flegrea-300x336Ora che hanno iniziato non vogliono più smettere i ragazzi di D’Aniello che, dopo 2 vittorie di fila, cercano il tris e proveranno ad espugnare il “De Cicco” di Sant’Anastasia. Lo Stasia ha 2 punti in più della Sibilla e ristagna a metà classifica. Dunque si potrebbe parlare già di crocevia per entrambe le squadre che in caso di successo si allontanerebbero (quasi) definitivamente dagli ultimi posti, ma in caso di sconfitta la situazione si potrebbe complicare parecchio, per questo si prevede una gara equilibrata che sarà giocata con grande abnegazione e determinazione da entrambe le squadre. Terna arbitrale tutta irpina e composta da Angelo Freda con assistenti De Girolamo e Salvati.

cusaano

Cusano nuovo allenatore della Puteolana 1909

cusaanoL’ASD Puteolana 1909 comunica di aver affidato il ruolo di allenatore della prima squadra al signor Pompilio Cusano. Il nuovo allenatore granata, appena 38enne, vanta un’esperienza decennale nel settore giovanile del Calcio Napoli, con il quale ha ottenuto un secondo posto nella categoria allievi nazionali. Cusano lo scorso anno era all’Aversa Normanna come allenatore della Beretti. Cusano è una figura importante dello sport in Campania rivestendo anche il ruolo di professore presso la facoltà di Scienze Moterie della Università Parthenope di Napoli. Il nuovo tecnico granata si avvarrà dei consigli e della consulenza tecnica dell’esperto Mimmo Gargiulo che coordinerà l’area tecnica della prima squadra e della juniores. Pompilio Cusano si dice entusiasta della nuova esperienza, sua prima tra i senior: «Dopo anni di settore giovanile mi sento pronto a confrontarmi tra i senior, già da questa estate aspettavo una chiamata in D o in eccellenza e  la Puteolana rappresenta una bella sfida che voglio cogliere. Per me collaborare con un personaggio come Gargiulo è solo un onore. Dobbiamo risollevarci subito a partire dalla gara di sabato contro Quarto». 

rioneterra

Rione Terra-Cimitile 0-2, cronaca e tabellino della gara

rioneterraPOZZUOLI- Al “Domenico Conte” di Arco Felice un Rione Terra, solo lontano parente di quello ammirato nelle recenti partite, affonda 2-0 contro il Cimitile. Ai granatieri bastano (e avanzano) due reti, una in apertura di De Stefano su rigore e nel finale di Angeletti, per avere la meglio dei puteolani.

CRONACA- L’approccio dei ragazzi di Giuseppe Perna è aggressivo tuttavia il Cimitile, alla prima vera sortita offensiva, trova il modo di indirizzare la contesa dalla sua parte. È il 10’, carambola nell’area flegrea e De Felice prende D’Onofrio e non il pallone, l’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto: Compagnone indovina ma la conclusione di De Stefano vale lo 0-1. Subìto il goal il Rione Terra abbozza una reazione ma Nasti e Di Roberto non pungono, per i granatieri al 21’ invece è Ottaiano a rendersi pericoloso ma il suo sinistro esce di poco. Si chiude così una prima frazione poco spettacolare e con ben già 4 ammoniti. Nella ripresa entra in campo con un piglio decisamente diverso il Rione Terra e Cangiano, al 7’, va vicino al pari con un colpo di testa, prontamente salvato da Iovino.  Con il passare dei minuti però si sgonfia la verve dei flegrei e al 10’ Compagnone salva prima su Sgambati poi su Ottaiano. Gli ospiti  controllano e nel finale la chiudono:al 38’ il neo entrato La Manna serve Angeletti che da due passi spedisce in rete il pallone dello 0-2. Sul finire, al 43′, il giovane Carfizzi va vicino al goal che potrebbe accorciare le distanze ma il suo destro fa la barba al palo ed esce. È l’immagine della giornata no del Rione Terra.

TABELLINO

Rione Terra: Compagnone, Giaccio, De Felice(1′st Stasino), Pastore( 11′st Carfizzi), Stellato, Esposito, Riccio, Volpe, Lu. Nasti, Cangiano, Di Roberto(24′st Liccardi). All. Perna

Cimitile: G. Iovino, P. Iovino, Allocca, De Stefano, Zoppino, Liparuli, Ottaiano( 33′st B. La Manna), Angeletti(44′st Nappi), D’Onofrio(22′st Di Lauro), Cittadino, Sgambati. All. Minichini

Reti: 10′pt De Stefano (rig.), 38′st Angeletti

Arbitro: Luongo di Napoli

Ammoniti: De Felice, Volpe, Giaccio Compagnone (RT), Liparuli, D’Onofrio, Di Lauro (C) Espulsi: Stasino (RT)

Matthias Lepiller

Matthias Lepiller è un calciatore della Juve Stabia

Matthias LepillerS.S. Juve Stabia rende noto che è stato perfezionato l’accordo per l’acquisizione delle prestazioni sportive dell’attaccante esterno Matthias Lepiller, classe ‘88.

Il calciatore francese, nativo di Le Havre, ha iniziato a giocare nelle giovanili della città normanna, per poi trasferirsi in Italia, ed all’età di 18 anni è entrato a far parte della Primavera della Fiorentina. Dal club toscano è stato ceduto in prestito al Grasshoppers, formazione con la quale ha esordito in Super League, poi all’Eupen, squadra belga nelle cui file ha giocato per due anni, ottenendo nel 2010 una storica promozione nella Jupiler Pro League (14 reti in 35 partite disputate).

Lepiller, nel campionato italiano di serie B, ha vestito le maglie del Verona (2011/2012) e del Novara (dal 2012 al 2014), facendo registrare complessivamente 58 presenze, realizzando 11 reti.

Lepiller, che è già aggregato al gruppo a disposizione di mister Pancaro, prenderà parte alla ripresa degli allenamenti, prevista per oggi pomeriggio presso il Campo Comunale di Casola.

rioneterra

Boys Caivanese-Rione Terra 3-1, cronaca e tabellino della partita

rioneterraIl Rione Terra non riesce nell’impresa di uscire indenne dalla sfida con la capolista Boys Caivanese. Al “Vincenzo Papa” di Cardito non basta una frazione e mezza giocata alla pari, i padroni di casa si impongono con il punteggio di 3-1.

CRONACA- L’approccio del Rione è soft: al 4′ Compagnone è costretto già agli straordinari su Liccardi. La Caivanese va in vantaggio al 20′: Cafaro al secondo tentativo segna il goal dell’1-0. Subìto il goal, i puteolani rialzano la testa e grazie ai due Nasti trovano il goal del pari: Lorenzo serve in area Luciano che di testa indovina l’angolo giusto per l’1-1. Si chiude così una buona prima frazione, giocata con equilibrio dai ragazzi di mister Giuseppe Perna. Nella ripresa, proprio quando il Rione sembrava in controllo, al 26′ la Caivanese  pesca il jolly che di fatto decide il match: splendida giocata di Liccardi, nulla possono Stellato ed Esposito, e ancora Cafaro sigla il 2-1 dal limite. Nei minuti finali ci provano i flegrei a riaprire i giochi ma al 43′, sempre Cafaro, con una conclusione da fuori, imprendibile per Compagnone firma il 3-1 e la sua personale tripletta.

TABELLINO

Boys Caivanese: Viola, De Muto, Castaldo, De Stefano(32′st Aversano) Sacco, Carlino, Cafaro(45′st Emmausso), Savarese, Spilabotte, Brancaccio, Liccardi. All. Sannazzaro

Rione Terra:Compagnone, Giaccio, Esposito(41′st Carfizzi), Stellato, De Luca, Riccio, Cangiano(32′st Spinosa), Pastore, Lo. Nasti, Di Roberto(24′st Stasino), Lu. Nasti. All Perna

Reti: 20′pt, 26′st e 43′st Cafaro, 29′pt Lu.Nasti

Arbitro: Dell’Amura di Castellammare di Stabia

Ammoniti: Esposito, Viola. Espulsi: De Luca Note: 500 spettatori circa.

sibillasoccer

Sibilla Soccer a caccia della svolta contro il Gladiator

Numeri impietosi per la squadra flegrea

che è in fondo alla classifica

sibillasoccerTrasferta insidiosa per gli azzurri che domenica al “Piccirillo” sfideranno il Gladiator sesto in classifica. Gli uomini di D’Aniello vengono da due discrete prestazioni che però non hanno dato alcun punto alla squadra e quindi sarebbe importante per la Sibilla tornare a casa con almeno un pareggio per muovere una classifica deficitaria (la Sibilla è penultima in classifica) e per risollevare il morale della squadra che è decisamente giù. Arbitro dell’incontro sarà Donato Giancarlo Cirillo di Salerno con assistenti Borriello e Vaccio.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35