trofeo-reggia-challenge-cup-2017

Cambridge si aggiudica la Reggia Challenge Cup 2017

trofeo-reggia-challenge-cup-2017Cambridge ha vinto ma Oxford non se l’è presa più di tanto. Erano in palio altri valori. Le due ammiraglie più famose al mondo ieri pomeriggio, nello scenario superbo della Reggia vanvitelliana di Caserta, alla presenza di migliaia di spettatori felici di esservi e di bambini che hanno ricevuto il battesimo dello sport, si sono impegnati alla morte per celebrare la festa del canottaggio che, finalmente, si è mostrato con il volto autentico, aperto al sorriso e non sconvolto dalla fatica e dal sudore. C’erano tutti ad assistere alla kermesse tenacemente voluta dal bi-campione olimpico Davide Tizzano. E c’era pure il direttore della Reggia, Mauro Felicori, il quale in diretta ha realizzato lo spot più bello: “A Tizzano ho detto sì dopo un millesimo di secondo e attendo da lui altre proposte. Il nostro è un museo popolare ed eventi come questo sono i benvenuti”. L’anno prossimo la gara si ripeterà? “Se è possibile io sono disponibile e stiamo studiando altre forme di collaborazione, per esempio una scuola di formazione per gli sport del mare”. Davide Tizzano conferma: “Pensiamo ad un circuito degli itinerari reali. Come prima tappa penso a Firenze ed anche il nostro main sponsor, la Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediteranneo, presieduta dal prof. Emmanuele Emanuele, che ringraziamo per l’impegno profuso, è d’accordo”. Soddisfatto anche il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale il quale – in partenza per i mondiali assoluti di Sarasota in Florida – ha affermato che: “Certe volte si stenta a credere che progetti come questi possano andare in porto, ma questa volta l’impresa è riuscita con grande coinvolgimento emotivo del pubblico che ha partecipato calorosamente. Mi piace pensare che questa possa essere la prima tappa di un circuito di regate sprint alle quali la Federazione darà il suo patrocinio”. Per la Federazione, oltre al Presidente, erano presenti il Vice Presidente Andrea Vitale e il Segretario Generale Maurizio Leone. Gli altri risultati delle gare in programma hanno visto la Lombardia Under 40 maschile regionale al primo posto davanti alla Sicilia, seconda. Podio anche per l’otto Campania Felix, mentre negli over 40 maschile ha vinto il CC Aniene su Lazio. Per l’otto femminile vince, invece, primo SC Armida sul Lazio. Successo anche per gli Under 40 del CRV Italia, il cui equipaggio schierava vogatori plurimedagliati in campo internazionale come il 4 volte campione del mondo della categoria pesi leggeri Andrea Caianiello e il due volte campione del mondo ed europeo under 23 Luca de Maria. Molto significativa la partecipazione degli equipaggi paralimpici e di quelli studenteschi (ben 1200 ragazzi) che hanno frequentato i corsi di addestramento a bordo dei Dragon Boat. Presenti, nel parterre, numerose medaglie olimpiche tra cui lo stesso Davide Tizzano e Giuseppe Abbagnale, mentre in gara c’erano Elia Luini, Bruno Mascarenhas e Raffaello Leonardo.

Cambridge ha ricevuto anche il trofeo Gegè Maisto, dedicato alla memoria del compianto giornalista napoletano de Il Mattino.

Premiati infine i pallanuotisti della Canottieri Napoli, vincitori dello scudetto Under 17, con l’allenatore Enzo Massa, lo staff tecnico, il preparatore atletico Nicola Agosti, il patron Achille Ventura.

 

L’evento è stato sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo e dal Ministero Pubblica Istruzione e Ministero Beni Culturali.

Si ringraziano inoltre i partners della manifestazione: McArthurGlen, Great Gym Active, GESAC Aeroporto internazionale di Napoli, MSC Crociere, AVIS, Filippi, Peroni, Villa Matilde, Gambrinus, Mann.

Fondamentale quanto preziosa la presenza costante degli operatori del Quarto Reparto Mobile della Caserma Nino Bixio, a vigilare sul buon esito della manifestazione, al seguito degli equipaggi britannici nei loro spostamenti.

Foto di MANUEL SCHEMBRI

Milleculure PalExtra – L’Agorà dello sport, le novità della terza edizione

Foto di MANUEL SCHEMBRI

Foto di MANUEL SCHEMBRI

Si tinge di Milleculure l’estate 2017. Non c’è due senza tre, come recita il celebre proverbio. Al via la terza edizione di PalExtra – L’Agorà dello Sport. Dopo il biennio 2015 e 2016 alla Mostra d’Oltremare, cambia la location ma non mutano i contenuti. L’area Collegio Ciano, all’interno dell’ex base Nato di Bagnoli, ospita il villaggio a cinque cerchi da giugno a settembre. Lo sport made in Naples sempre più griffato dai campioni Diego Occhiuzzi, Patrizio Oliva e degli altri Olimpionici di Milleculure. Prosegue ininterrottamente l’azione dei nostri campioni in favore dei ragazzi di Napoli, da anni ormai impegnati nella promozione e diffusione dell’idea sociale dello sport. La presenza e l’esempio degli sportivi di Milleculure permetterà a tantissimi giovani (circa 3000) di praticare innumerevoli discipline, crescere in modo adeguato, apprendendo e sperimentando insegnamenti pratici, utili nella vita quotidiana. Dalla pedana al ring, passando per il campo di tennis, calcando il parquet del basket, utilizzando il simulatore di Formula Uno, e poi sotto rete con la pallavolo e un tuffo refrigerante in piscina. Tanti bambini indicati da numerose Associazioni di volontariato, Onlus, Chiese, Municipalità che partecipano dalla genesi del progetto (anno 2015) con altre attori pubblici e privati: Regione Campania, Comune di Napoli, CONI Regionale, CIP, Miur Ufficio Scolastico Regionale, Ordine Commercialisti Napoli e Rotary Club Napoli Posillipo. “Sono davvero felice di regalare gratuitamente ore di sport ai bambini napoletani. Il mio vuole essere un contributo non solo affettivo in una città dalle grandi potenzialità. Cerchiamo di dare il buon esempio e fare sempre di più e meglio. Ringrazio la Fondazione con il Sud presediuta da Carlo Borgomeo per la vicinanza concreta e il sostegno effettivo e di tanti altri privati come il main sponsor Farvima di Mirko De Falco” dichiara lo schermidore partenopeo e presidente dell’associazione no profit Milleculure. “Napoli città che sorride alla vita per la sua bellezza e allegria dei cittadini, luogo ideale per ospitare le Universiadi del 2019. All’ombra del Vesuvio sport e cultura sono gli strumenti adatti per migliorare i giovani contro il degrado e la povertà educativa: proviamo ad infondere il rispetto delle regole e dell’avversario che si traducono nell’osservanza delle leggi e tutela dell’ambiente” spiega l’oro olimpico a Mosca nel 1980, Patrizio Oliva, che cita De Coubertin. “Tutti devono partecipare, nessuno escluso, senza dover vincere a qualunque costo”. Dalla mini olimpiade estiva prove generali in vista delle Universiadi 2019: la squadra Milleculure è pronta ad accogliere i giochi universitari, assegnati a Napoli e alla Campania dalla FISU (Federazione Internazionale Sport Universitari). Così Raimondo Pasquino, presidente ARU, intervenuto alla conferenza stampa. “Abbiamo i titoli, le competenze, gli atleti. Napoli e il Meridione possono e devono aspirare ad organizzare eventi internazionali”. Il territorio, con la X Municipalità e la Fondazione Banco Napoli per l’Assistenza e l’Infanzia, sposano convintamente il progetto PalExtra Milleculure. “Sono questi momenti gioia e di crescita. Credibile e apprezzabile il messaggio pedagogico che i campioni dello sport trasferiscono ai ragazzi. L’ex area Nato dovrebbe tornare ad essere un luogo pulsante: bisogna riappropriarsi di questi spazi” sostiene Lucia Fortini, Assessore all’Istruzione e alle Politiche sociali della Regione Campania . “Può dirsi estate quando finalmente inizia PalExtra. Lo sport ha bisogno di attori autentici e prendiamo a modello virtuoso questo luogo: è da qui che si percorre insieme un pezzetto importante di strada a vantaggio dei bimbi napoletani” argomenta Ciro Borriello, assessore comunale allo sport. “Torni ad essere un patrimonio comune l’ex area Nato di Bagnoli. Con PalExtra si registra il primo passo di riappropriazione di quest’area alla cittadinanza” precisa Diego Civitillo, presidente della X Municipalità Fuorigrotta – Bagnoli. Paola Parente, Commissario della FBNAI, riconosce i meriti di un progetto fiore all’occhiello di Napoli. “Sport elemento di aggregazione, aiuto ai minori a rischio, si configura come attività di assistenza all’infanzia soprattutto per le fasce disagiate, nella piena mission della Fondazione”. Presenti alla conference press, tra gli altri, l’imprenditore Luciano Cimmino, patron di Carpisa Yamamay, la “farfalla del nuoto” di Milleculure Imma Cerasuolo, Mario Zaccaria, presidente USSI Campania, il delegato FIPAV in rappresentanza del presidente Ernesto Boccia, Italo Palmieri del Napoli Calcio Femminile, Dino Sangiorgio, presidente associazione Itaca, Carlo Palmieri, gm di Milleculure e tantissimi ospiti, sportivi e ragazzi a fungere non soltanto da splendida cornice. “Se diventano campioni bene, se maturano come uomini ancora meglio” l’auspicio conclusivo di Patrizio Oliva rivolto ai numerosissimi piccoli partecipanti.

rinnovo mancosu

Trapani, Matteo Mancosu rinnova fino al 2017

rinnovo mancosuRaggiunto l’accordo tra la Società Trapani Calcio e l’attaccante Matteo Mancosu, il cui contratto sarebbe scaduto a giugno 2015.

Il capocannoniere della serie B 2013/2014 indosserà la maglia granata fino al 2017. Il prolungamento del contratto, già ampiamente annunciato dal direttore sportivo del Trapani Calcio Daniele Faggiano, è stato sottoscritto oggi.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35