benitezVogliamo vincere e siamo concentratissimi sul match di domani”. Rafa Benitez prosegue nella strada della determinazione e della massima attenzione sul sentiero europeo. Il successo con lo Sparta all’ esordio ha aperto la strada della qualificazione che domani potrebbe essere ancor più vicina in caso di vittoria…

Teniamo all’ Europa e lo abbiamo già detto che tra le nostre priorità c’è quella di superare il girone per poi cercare di far strada nella competizione. Abbiamo osservato lo Slovan e sappiamo che ha qualità e caratteristiche specifiche. Sono molto fisici in difesa ed hanno attaccanti veloci. Non considero la sconfitta che hanno subito con lo Young Boys perché hanno giocato bene e non meritavano di perdere. Noi dovremo giocare con la giusta mentalità e proseguire sulla strada che vogliamo percorrere”.

Il successo col Sassuolo ha dato carica alla squadra? “Quando si vince è sempre importante ma la svolta la si ha quando si conquista la continuità. Il nostro pensiero deve essere quello di vincere la prossima partita e dare seguito al nostro modo di giocare. A Sassuolo abbiamo dimostrato carattere e personalità ed adesso voglio vedere lo stesso spirito in campo da qui in avanti”.

Ci sarà turn over? “Cambierò i calciatori sempre nell’ ottica della vittoria. Metterò in campo chi riterrò più adeguato per condizione a dare il meglio in questa gara. Non dirò chi gioca, ma dico solo che cambierò qualche elemento perché abbiamo due impegni ravvicinati. Certamente chi va in campo deve farsi trovare pronto e mostrare di avere la giusta mentalità perché siamo concentrati pienamente sul match di domani e solo dopo guarderemo alla gara col Torino”.

hamsikHamsik qua, così come a Napoli, è un idolo, che prestazione si aspetta domani da Marek? “E’ un giocatore importantissimo per noi, il suo valore lo abbiamo visto ed ammirato negli anni. Può ancora dare di più, abbiamo piena fiducia e sappiamo che farà grandi cose in questa stagione anche in Europa”.

Per Marek Hamsik l’emozione è tanta per il ritorno a casa…

E’ certamente una partita speciale per me, è la prima volta che affronto una squadra slovacca. Qui poi sono cresciuto, ho giocato due anni da giovane nello Slovan e qui ho conosciuto il primo calcio a certi livelli. Avevo 14 anni ed ho ricordi indimenticabili a Bratislava”.

“Ho sentito il calore dei miei connazionali, qui so di essere un idolo e questo mi fa molto piacere perché lo sognavo sin da bambino di diventare un calciatore importante per la mia Nazione”.

“Quando andrò in campo sarò però un avversario e stiamo preparando con cura questa gara che è importante per andare avanti in Europa League. Conosciamo il modo di giocare dello Slovan ed abbiamo studiato le migliori soluzioni per noi”.

“Domani andremo in campo per vincere, teniamo alla qualificazione e primala conquisteremo e meglio sarà. Giochiamo sempre per vincere e con questa mentalità affronteremo domani lo Slovan”.

“Sappiamo che nessuna gara è semplice e così sarà anche domani. Non c’è differenza per noi come mentalità da mostrare in campo. Dovremo stare attenti in fase difensiva e poi colpire in avanti. Siamo sereni ma anche concentrati e carichi”.

Fonte: SSC Napoli