La sfida con la rivelazione neopromossa nella cadetteria finisce 1-1

La tifoseria irpina in festa al gol di Regoli

La tifoseria irpina in festa al gol di Regoli

Si ritorna a giocare in serie B dopo la lunga pausa natalizia. Nell’ultimo week-end si è giocato il 22° turno. L’Avellino allenato da mister Rastelli non va oltre l’1 a 1 sul campo della Pro Vercelli. Allo stadio “Silvio Piola” fin dai primi minuti la partita prende una piega ben precisa: è l’Avellino a tenere il possesso della palla. Al 10° minuto sono infatti gli ospiti a rendersi subito pericolosi con una bellissima combinazione al limite dell’area tra D’Angelo e Castaldo, quest’ultimo però calcia di poco a lato. Al 13° è ancora D’Angelo a rendersi protagonista smarcandosi in area di rigore e provando un tiro-cross che si spegne nelle mani di Russo. Al 18° prova una timida risposta la Pro Vercelli con Schiavone che sugli sviluppi di un cross si trova a colpire di testa mettendo di poco sopra la traversa, ma il guardalinee annulla tutto per la posizione di off-side del numero 8 vercellese. L’Avellino controlla la partita fino al termine della prima frazione di gioco avendo almeno tre chiare occasioni da gol: la prima e la seconda al 33°, prima con un tiro di Schiavon in area di rigore neutralizzato da Russo in calcio d’angolo; corner sul quale Ely tutto solo, di testa, mette di poco alla destra del portiere vercellese. La terza al 38° con Castaldo (grande primo tempo il suo) che gira al volo su un cross da destra, la palla attraversa tutta la linea di porta lentamente per poi uscire. Nella seconda frazione di gioco il copione non cambia, sono gli Irpini a fare la partita, sospinti anche da un pubblico accorso numeroso per questa inaspettata sfida playoff. Al 59° arriva il meritato vantaggio dell’Avellino con Regoli, liberato davanti a Russo da uno splendido assist di Castaldo, su una ripartenza altrettanto bella tutta di prima. Lo svantaggio rivitalizza la Pro Vercelli che prende in mano il pallino del gioco, non riuscendo però a rendersi pericolosa. L’Avellino colpisce in contropiede, al 76° con Visconti, tiro dalla sinistra fuori, e all’80° con Comi, che su un cross libero al centro dell’area si divora il raddoppio. All’84° arriva il pareggio della Pro Vercelli: calcio d’angolo sul quale toccano tutti, il tocco vincente però è quello di Di Roberto che in modo sporco deposita la sfera alle spalle di Gomis. La squadra piemontese in trance agonistica prova a cercare la vittoria nei minuti finali, con uno Statella ispiratissimo subentrato a Ferri all’83°, non riuscendo mai a trovare occasioni rilevanti. Nel prossimo turno l’Avellino ospita al “Partenio” il Cittadella il giorno 24 Gennaio alle ore 15.00.

TABELLINO
Pro Vercelli: Russo, Ferri (34° s.t. Statella), Cosenza, Bani, Scaglia, Emmanuello (17° s.t. Beretta), Scavone, Castiglia, Belloni (30° s.t. Sprocati), Marchi, Di Roberto. Allenatore: Scazzola.
Avellino: Gomis, Ely, D’Angelo, Comi (38° s.t. Trotta), Castaldo, Visconti, Regoli, Schiavon, Pisacane, Konè (32° s.t. Arini), Chiosa. Allenatore: Rastelli.
Arbitro: Fabbri di Ravenna.