Rastelli1Napoli – Con la vittoria ottenuta nel derby con la Juve Stabia, la neo promossa Avellino si è portata ai vertici del campionato di serie B. Un primato che al momento è da condividere con Palermo ed Empoli ma che era impensabile ad inizio stagione. E’ vero che la stagione di serie cadetta è molto lunga e che è troppo presto per fare proclami ma considerato che i lupi in casa sono quasi imbattibili (solo il Palermo è riuscito ad espugnare il Partenio) e che tra le fila dei lupi militano attaccanti esperti come Soncin, Biancolino e Castaldo senza dimenticare il più giovane Galabinov che sta facendo molto bene, il sogno di fare il doppio salto di categoria ed approdare in serie A a fine stagione è coltivabile. Anche le prestazioni di giovani come il difensore centrale Izzo ed il terzino destro Zappacosta fanno ben sperare, senza dimenticare l’esperienza calcistica dell’ex calciatore del Napoli nonchè attuale guida tecnica dell’Avellino Massimo Rastelli che in caso di doppia promozione da Lega Pro alla massima serie emulerebbe Eddy Reja che proprio da condottiero del club partenopeo è riuscito nell’impresa del doppio salto in due anni.