Il punto

milikNella giornata che regala il primato al Napoli, troviamo alcune conferme e le immancabili novità. Al San Paolo ci sono le une e le altre, e portano lo stesso nome: Arkadiusz Milik. Entra nel momento forse più difficile per la squadra di Mister Sarri, e trasforma la partita in dieci minuti, garantendo ai partenopei la vittoria per 3-1 contro il Bologna.

Vittoria che vale ancora di più se si guarda a Milano: una spenta Juventus soccombe infatti 2-1 contro l’Inter, grazie a Perisic e Icardi in ottima forma. De Boer porta a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato, e può guardare con maggiore serenità alla sfida di Mercoledì ad Empoli.

Scialbo lo 0-0 con il quale i toscani lasciano l’Olimpico di Torino. Entrambe le squadre si portano a 4 punti. Si dividono la posta in palio anche Crotone e Palermo, sul campo neutro di Pescara. Al gol di Trotta nel primo tempo risponde Nestorovski nel secondo. Un 1-1 che non fa bene a nessuno: entrambe le squadre restano a secco di vittorie.

A far loro compagnia sul fondo della classifica c’è l’Atalanta, sconfitta sonoramente in casa del Cagliari. Oltre a Borriello (doppietta) e Sau, festeggia anche Rafael, che sull’1-0 tiene la porta inviolata parando il rigore centrale di Paloschi.

Con lo stesso risultato, in casa, si impone anche la Lazio sul Pescara, grazie alle reti di Milinkovic-Savic, Radu e Immobile.

Nell’anticipo infrasettimanale di oggi, la Lazio affronta il Milan, anche esso  reduce dal successo in casa della Sampdoria grazie al gol all’85’ di Bacca (ancora lui!).

Sull’altra sponda della città, sconfitta anche per il Genoa che regala il secondo (terzo?) successo al Sassuolo: al rigore di Politano segue la rete di Defrel.

Chiude la quarta giornata di Serie A Fiorentina-Roma, con la viola che la spunta di misura al termine di una gara sostanzialmente equilibrata. Decide, da fuori area, Badelj, all’82’.