mariogomezLa squadra di Petkovic asfalta il Chievo Verona per 3-0 con le reti di Candreva, Cavanda e Lulic. Una vittoria importante che ridà entusiasmo, nonostante la contestazione della curva nord che è entrata ad occupare il proprio settore ben oltre il fischio d’inizio. Il presidente Lotito in conferenza spegne gli animi chiedendo ai propri supporters di unirsi alla squadra tramutando la pista delle contestazioni in una critica costruttiva.

Il club biancoceleste dunque sale a quota 6 punti andando ad acciuffare, seppur momentaneamente, i rivali della Roma impegnati domani sera nel match con il Parma di Antonio Cassano. Ad una settimana dal derby l’allenatore Petkovic dribbla l’argomento ponendo l’attenzione sull’impegno di giovedì sera in Europa League con il Legia Varsavia.

Tenebroso e polemico il clima a Firenze. I viola non vanno oltre il risultato di parità con il Cagliari, al Franchi infatti la sfida delle 12.00 termina 1-1;
al gol di Borja Valero risponde Pinilla al 44′ del secondo tempo. Montella al triplice fischio è protagonista di una lunghissima e focosa contestazione nei confronti del direttore di gara, tant’è che prima del tunnel degli spogliatoi è addirittura intervenuto l’attaccante Giuseppe Rossi che ha abbracciato il proprio tecnico invitandolo alla calma. Il mister partenopeo si è infuriato per un rigore negato alla propria squadra nei minuti finali e per la successiva espulsione al centrocampista David Pizarro (per proteste ndr); Dulcis in Fundo per i Della Valle questa rappresenta una domenica da dimenticare: il tanto acclamato gioiello Mario Gomez ha subito un infortunio durante la prima fase del match, gli ulteriori esami parlano di un trauma distorsivo al ginocchio destro con tanto di lesione parziale del legamento collaterale mediale, diagnosi che si traduce in alcune settimane di stop. Infine anche Cuadrado, seppur senza riportare fratture, ha subito una lussazione alla spalla ed i tempi di recupero sono per ora ancora incerti. Fiorentina KO. Intanto la Roma lunedì può effettuare il sorpasso in classifica ai danni di Juve, Inter e la stessa Fiorentina andando così ad agganciare  il Napoli.

La domenica di Serie A si conclude con il derby della lanterna, tra poco Genoa e Sampdoria scenderanno in campo, in palio non solo i tre punti: Liverani si gioca la panchina, due gare e zero punti in più un fallimento nel derby potrebbe costare carissimo, dall’altra sponda i blucerchiati vorranno abbandonare la zona calda della retrocessione per posizionarsi a metà classifica e poter così ripartire col morale alto in vista dei prossimi impegni.