domenico conteSeconda partita del 2016 e seconda vittoria per un lanciatissimo Rione Terra capace di travolgere a domicilio il malcapitato Neapolis con un ridondante 4-1. La squadra di mister Platano conferma quanto di buono fatto vedere nell’ultima uscita e con personalità riesce ad imporsi lontano dal “Conte” dopo quasi tre mesi, per giunta contro un avversario spigoloso e difficile da affrontare. Tanto entusiasmo a fine partita per un risultato che proietta i puteolani nelle zone alte della classifica.

LA GARA– Rione Terra sceso in campo con diverse defezioni, oltre gli squalificati Carnevale e Di Roberto, da registrare le assenze anche di Astuti e D’Oriano per problemi fisici. Questi gli undici scelti da mister Platano: Romano tra i pali, in difesa i centrali sono Borrino e capitan Stellato, sulle corsie ci sono Lanuto (’97) e De Luca. A centrocampo torna Tafuto, spalleggiato dall’inesauribile Riccio e dal ’98 Arborino, autore di una buona prova. In avanti accanto agli inamovibili Nasti e Del Giudice c’è la novità Testa, atleta classe ’96 alla sua seconda apparizione con i puteolani. Importante anche il suo contributo ai fini del risultato finale. Nonostante il clima non proprio mediterraneo, le gambe dei protagonisti in campo non ne risentono e l’avvio di gara è dai ritmi elevati: Arborino pesca splendidamente Del Giudice che con non sbaglia davanti a Macrì, all’ 11′ è 0-1. I padroni di casa però non ci stanno e in un paio di circostanze ci Romano è costretto a metterci i pugni sui tentativi di Iervolino. Alla mezzora il Rione Terra trova nuovamente la via della rete: Tafuto, bravo a destreggiarsi in area, non dà scampo alla retroguardia avversaria e c’è il 2-0. Nel primo tempo i flegrei possono addirittura dilagare ma Nasti, in due circostanze, è magnanimo. Nella ripresa stesso spartito: il Neapolis prova a riaprire la gara ma sono i puteolani prima si difendono con ordine e disciplina poi concretizzano. Dopo il palo dell’imprendibile Del Giudice questa volta Nasti, da azione d’angolo, si fa perdonare portando i suoi sul 3-0. Un minuto dopo però i napoletani accorciano le distanze, complice una deviazione che permette al pallone calciato da Fiore di entrare. Nella parte finale del match sale l’intensità ed è Riccio a mettere il punto esclamativo sulla partita del Rione Terra siglando il 4-1 in contropiede.

TABELLINO

Neapolis: Macrì, Fiore, Bonito, Pini(21’st Conte), Romano(25’pt Manna, 7’st Focaccio) Galeone, D’Andrea, Velotti, Iervolino, Narciso, De Rosa. A disp. Felicella, Iykee, Signorelli, Castaldo. All. De Falco

Rione Terra: Romano, Lanuto, De Luca, Arborino, Borrino, Stellato, Testa(30’st Molino), Riccio(45’st Rega), Del Giudice, Tafuto(28’st De Felice), Nasti. A disp. D’Isanto, De Felice, Campagna, Molino, Tignola, Blasio. All. Platano

Arbitro: Marrazzo di Nocera Inferiore 6 (Penone-Mercurio)

Reti: 11’pt Del Giudice, 30’pt Tafuto, 24’st Nasti, 25’st Fiore, 43’st Riccio

Ammoniti: Manna, Velotti (N), Riccio, Tafuto (RT)