paolocannavaroNapoli – Serata amara per il popolo azzurro; il Napoli cade all’Olimpico sotto i colpi di Miralem Pjanic. Un goal su punizione ed uno su rigore del bosniaco consegnano altri tre punti ai giallorossi che salgono a 24 punti in classifica, frutto di otto vittorie consecutive in otto partite giocate. In casa Napoli c’è dispiacere per il risultato negativo ma anche la consapevolezza di aver giocato una buona partita soprattutto nel finale di primo tempo quando sono state sprecate due nitide palle goal con Pandev ed Insigne. Sulla grande occasione del macedone da segnalare uno strepitoso De Sanctis, segno che probabilmente qualcosina in fase di calciomercato estivo è stata sbagliata. Sulla gara ha inciso non poco l’infortunio alla spalla capitato a Britos se non altro perche ha agevolato l’ingresso in campo di un Paolo Cannavaro disastroso, protagonista in negativo di un fallo evitabile su Gervinho dalla cui punizione è nato il vantaggio della Roma ed un fallo da rigore su Borriello che ha consentito ai giallorossi di chiudere la gara. Le due azioni fallose hanno portato anche all’espulsione del napoletano pertanto la squadra di Benitez è stata costretta a giocare buona parte del secondo tempo in dieci. Spesso si dice che in una squadra si vince e si perde in undici ma questa sera purtroppo non è stato così: Paolo Cannavaro ha perso, il resto del team per quello che si è visto no.