Logo Uefa Champions League

Torna lo spettacolo della Champions e per le italiane si prospetta un turno particolarmente impegnativo. La Roma volerà in Bielorussa ed affronterà il Bate Borisov, mentre la Juventus in casa attenderà, mercoledì sera, il Siviglia. Nel girone della Roma, invece, il Barcellona privo di Messi, (per lui due mesi di stop), giocherà contro il Leverkusen, mentre nel girone della Juventus, il City cerca il riscatto contro il modesto Borussia Mönchengladbach.

I giallorossi, in campionato, vengono da un momento caratterizzato da alti e bassi, dalla sconfitta contro la Samp, si è passati alla vittoria roboante contro il Carpi. In classifica, dopo 6 giornate sono a 11 punti a sole 4 lunghezze dall’Inter capolista. Per la gara di stasera, però, Rudi Garcia dovrà far fronte alla questione infortunati. Infatti, solo 16 i giocatori convocati, con le assenze di Iago Falque, Ruediger, Totti, Dzeko e Keita. Insomma una Roma da reinventare. Addirittura, possibile debutto in Champions per Vainquer. Ma Garcia è ottimista e durante la consueta conferenza stampa pre-gara ostenta grinta ed ottimismo:”contro il Bate ci aspetta una gara molto impegnativa, contro una squadra che ha praticamente in mano il proprio campionato e che può quindi concentrarsi unicamente alla Champions. Hanno esperienza internazionale ed in casa, davanti al loro pubblico, rendono al cento per cento. Per noi questa gara e le due gare contro il Leverkusen saranno fondamentali ai fini del passaggio del turno, dovremo far bene e vincere a tutti i costi.” Infine, l’allenatore giallorosso si concede anche una battuta sul campionato:”Sono contento dell’ottima prestazione di sabato scorso e per lottare per lo scudetto bisogna dare continuità ai risultati. Stessa cosa nel girone di coppa, questo è una sorta di mini-campionato e vincere le prossime tre gare sarebbe fondamentale.” Possibile 4-3-3 con Florenzi che potrebbe partire da attaccante esterno di destra.

Dall’altra parte, il Bate Borisov sta vivendo un momento positivo. In campionato, dopo 21 giornate è al comando con 52 punti, a più dalla Dinamo Mink che è seconda. Con 6 gare ancora da giocare, il titolo sembra ormai prossimo. Forma eccellente per i bielorussi che nelle ultime 5 gare hanno ottenuto 4 vittorie ed un pareggio. Discorso diverso, invece, in Champions, dove contro il Leverkusen gli uomini di Aleksandr Yermakovich hanno perso per 4 a 1.  Così il quarantenne bielorusso analizza la partita di stasera:”Per vincere contro una grande squadra come la Roma c’è bisogno di una combinazione di diversi fattori come la fortuna, la nostra abilità ed il supporto del nostro tifo. Sappiamo che sarà una partita difficilissima, ma davanti al nostro pubblico ce la metteremo tutta. I giallorossi hanno un’ottima rosa, gli infortuni non influenzeranno il loro gioco ed il loro potenziale.” Infine a chi gli chiede la formazione risponde:” Non voglio assolutamente svelare la formazione e non voglio dare alcun vantaggio ai nostri avversari. Al di là di questo, chi giocherà dovrà dare tutto, perché la Roma gioca un bellissimo calcio e hanno tanta qualità, soprattutto davanti.”

Nel match di mercoledì, la Juventus ospiterà il Siviglia. Gli uomini di Allegri sono in piena crisi, sia di risultati, che di gioco e d’identità. Contro gli spagnoli servirà il riscatto, un’eventuale sconfitta potrebbe significare black-out totale. Lo sa bene Massimiliano Allegri, che ha così parlato del momento no:”In questo periodo non ci riesce niente. Ai ragazzi, però, non posso rimproverare nulla, tutti stanno dando il massimo. A volte è anche questione di sfortuna. Contro il Napoli abbiamo giocato bene, ma loro hanno disputato una grandissima gara. Con gli azzurri si può anche perdere, per questo che sono più sereno rispetto ad altre volte. Ma adesso dobbiamo voltare pagina e pensare al Siviglia.” I bianconeri in campionato hanno solamente 5 punti, mentre l’Inter capolista ne ha 15. Nelle 6 gare disputate, una sola vittoria, due pareggi e tre sconfitte. Discorso diverso, invece, in Champions, dove gli uomini di Allegri hanno battuto il City all’Etihad Stadiium. Squadra che dovrà a fare a meno dei soliti infortunati: Khedira (prossimo al rientro), Marchisio e Manzdukic. Rientrati nel gruppo sia Morata che Asamoah, ma la loro condizione è ancora da valutare.

Anche gli spagnoli non stanno vivendo un momento brillantissimo in Liga. Praticamente stesso andamento della Juventus e con soli 5 punti, i ragazzi di Emery sono in piena corsa per non retrocedere. A differenza della Juventus, però, nell’ultima gara il Siviglia, in rimonta si è imposta per 3 a 2 contro il Rayo Vallecano. Per quanto riguarda il cammino in coppa, nel primo turno del girone D, Immobile e compagni hanno battuto il Borussia Mönchengladbach con un netto 3 a 0. Nella sfida di domani sera, il grande assente è l’ex di turno Fernando Llorente, non convocato perché infortunato. Oltre all’attaccante ex Athtletic, non saranno della partita Banega, Carriço, Escudero, Kakuta e Rami. Così Emery alla vigilia del match di Torino:”Contro la Juventus sarà una partita difficile, noi proveremo a vincere, ma non sarà facile. Non mi fido del momento negativo dei bianconeri, che come noi ha avuto un inizio difficile. Avremo parecchie defezioni, ma questo non deve essere un alibi, chi giocherà sarà all’altezza della partita.”

Insomma, partite di Champions che per le italiane saranno dei banchi di prova importanti: quest’anno Roma e Juventus avranno la stoffa per lottare ed andare fino in fondo?