zemanLa classifica del campionato italiano di Serie A inizia a delinearsi e le aspettative dell’estate non sono per nulla deluse. Roma e Juventus a braccetto conducono il campionato a punteggio pieno, con quest’ultimi in leggero vantaggio poichè capaci di mantenere inviolata la porta difesa da Gigi Buffon.

Partiamo però con ordine ritornando all’anticipo di martedì tra Empoli e Milan terminata con il punteggio di 2-2. I rossoneri in doppio svantaggio nella prima mezz’ora di gioco riescono a rimontare grazie al primo gol italiano di Fernando Torres ed al gol firmato nella ripresa da parte del n° 10 Honda, quest’ultimo autore di un grandissimo inizio di stagione. Sfiorata l’impresa per gli uomini di Sarri che in casa si dimostrano ostici ed organizzati. L’Empoli cosi conquista il secondo punto che gli permette di lasciare al Cagliari il ruolo di fanalino di coda.

Mercoledì sera, per gli amanti della diretta, si sono disputate le gare più importanti: le decisive vittorie di Juventus e Roma ai danni rispettivamente di Cesena e Parma. Se il primo esito non è mai stato messo in discussione, complice l’ottima prestazione di Lichtsteiner e la doppietta firmata Vidal, non è cosi per la Roma che, dopo Empoli, vince ancora in trasferta di misura. Al Tardini c’è voluta tutta la classe di Mirialem Pjanic per portare a casa il risultato. Il fantasista negli ultimi lampi di gara, indovina una traiettoria magica da calcio di punizione che regala i tre punti agli uomini di Garcia. Umori diametralmente opposti si registrano al San Paolo di Napoli, dove i partenopei toppano ancora facendosi rimontare il doppio vantaggio dal Palermo di Iachini. Il Napoli partito fortissimo trova il gol del vantaggio grazie a Koulibaly sugli sviluppi di un calcio d’angolo, poco dopo il raddoppio di Zapata su assist di Hamsik, in pochi minuti però il Palermo pareggia con Belotti e Vazquez. Nel finale di primo tempo Gargano indovina il corridoio perfetto per Callejon che riporta momentaneamente gli azzurri in vantaggio. Nella ripresa ad un quarto d’ora circa dalla fine, il Palermo mette ancora in risalto le carenze della retroguardia azzurra ed è cosi che Belotti firma la doppietta ed il gol del definitivo 3-3.

Se il Napoli naviga a metà classifica, emergono invece Inter e Sampdoria, rispettivamente quarta e quinta in classifica. Gli uomini di Mazzarri battono per due reti a zero l’Atalanta, con le reti di Osvaldo ed Hernanes. La Sampdoria invece vince 2-1 con il Chievo. Due i pareggi, il secondo 0-0 consecutivo per il Sassuolo che dopo aver fermato proprio i doriani nella terza partita, limitano nel match del Franchi anche la Fiorentina di Montella. L’altro pareggio riguarda invece Verona e Genoa, terminata sul punteggio di 2-2.

Nell’ultima partita del turno infrasettimanale, c’è di scena Lazio-Udinese, con i friulani che dopo aver battuto il Napoli al San Paolo conquistano altri tre punti importantissimi andando a quota 9 e posizionandosi in solitaria al terzo posto in classifica, eroe della serata Cyril Thereau.

Ecco la classifica di Serie A dopo la quarta giornata:
1. Juventus 12
2. Roma 12
3. Udinese 9
4. Inter 8
5. Sampdoria 8
6. Verona 8
7. Milan 7
8. Genoa 5
9. Fiorentina 5
10. Napoli 4
11. Atalanta 4
12. Torino 4
13. Cesena 4
14. Palermo 3
15. Lazio 3
16. Parma 3
17. Chievo 3
18. Sassuolo 3
19. Empoli 2
20. Cagliari 1

Prossimo turno
Sab 27 sett
h18.00: Roma-Verona
h20.45: Atalanta-Juventus
Dom 28 sett
h12.30: Sassuolo-Napoli
h15.00: Cesena-Milan, Torino-Fiorentina, Chievo-Empoli, Inter-Cagliari,
h20.45: Genoa-Sampdoria
Lun 29 sett
h19.00 Udinese-Parma
h21.00 Palermo-Lazio