Pari per Casertana, Juve Stabia e Paganese.

Vince il Benevento, l’Ischia cade sul campo del Catania

 

pallone-lega-proQuarta giornata agrodolce per le campane impegnate in Lega Pro. Dopo l’ultimo week-end di calcio giocato spicca 1 sola vittoria al fronte di 2 pareggi e 1 sconfitta nelle partite disputate. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è successo sui campi di gioco:

BENEVENTO

I sanniti escono vittoriosi dalla trasferta di Andria contro la Fidelis e conquistano 3 punti importantissimi dopo una gara combattuta fino alla fine e decisa da una rete in pieno recupero di Ciceretti. Mister Auteri conferma il suo classico 3-4-3 preferendo Mattera a Mucciante in difesa e sostituendo lo squalificato Cissè con Campagnacci al fianco di Mazzeo e Di Molfetta in attacco.
Inizio tutto di marca giallorossa con  Mazzeo che al 3° minuto si libera di un avversario in area di rigore e con un sinistro a giro deviato colpisce la traversa. Due minuti più tardi De Falco dai 25 metri lascia partire un potente fendente che termina di poco alto. E’ il Benevento a gestire il pallino del gioco mentre la Fidelis prova a pungere in ripartenza. Al 12’ Strambelli s’invola sulla banda destra, salta un avversario e conclude con un sinistro a giro che si spegne sul fondo. Al 22’ buco difensivo dei padroni di casa che permette a Di Molfetta di calciare indisturbato dal limite, la palla termina di pochissimo a lato. La squadra di coach D’Angelo è in difficoltà in fase di fraseggio e soffre parecchio a centrocampo. Al 27’ squillo azzurro: Onescu serve Strambelli e il fantasista barese dal limite scocca un sinistro che si stampa all’incrocio e cade sulla linea di porta, poi è Piscitelli ad intervenire in presa sicura. La Fidelis prende coraggio e al 37’ Cianci lanciato a rete viene anticipato da Piscitelli in uscita. Non accade più niente. Dopo due minuti di recupero l’arbitro decreta la fine della prima frazione. L’inizio di ripresa è rocambolesco: al 46’ Strambelli crossa per Grandolfo che di testa non riesce ad indirizzare la palla in rete, poi parte il contropiede campano con Mazzeo che spreca a due passi dalla porta. Al 51’ doppia clamorosa occasione per il Benevento, Mazzeo tutto solo calcia addosso a Poluzzi e sugli sviluppi dell’azione Del Pinto colpisce di testa la traversa. Al 93’ arriva la doccia gelata per la Fidelis grazie a Ciceretti, entrato da pochi minuti, che s’incunea in area di rigore e con il piattone infila l’incolpevole Poluzzi per la rete che decide il match. Con questa vittoria i giallorossi salgono a quota 8 punti e sono pronti a vedersela nel prossimo turno contro il Melfi.

TABELLINO

FIDELIS ANDRIA (4-3-1-2): Poluzzi; Tartaglia, Cortellini (85° Bangoura), Fissore, Stendardo; Bisoli, Piccinni, Onescu (92° Vittiglio); Strambelli, Grandolfo, Cianci (66° Capellini). PANCHINA: Cilli, Ferrero, Paterni, Alhassan, Bangoura, Capellini, Vittiglio. Allenatore: D’Angelo.

BENEVENTO (3-4-3): Piscitelli; Melara (81° Ciceretti), Mattera, Lucioni; Padella, Del Pinto, Mazzarani, De Falco; Campagnacci (81° Troiani), Mazzeo, Di Molfetta (73° Cruciani). PANCHINA: Calvaruso, Porcaro, Pezzi, Muccianti, Bonifazi, Troiani, Ciceretti, Vitiello, Marano, Bianco, Cruciano. Allenatore: Auteri.

ARBITRO: Guccini Francesco di Albano Laziale. ASSISTENTI: Santoro e Squarcia di Roma 1.

ISCHIA

Il Catania si è dimostrato troppo forte per l’Ischia che al “Massimino” si impone per 4 a 2. Gli uomini di mister Pancaro giocano una partita perfetta e centrano la terza vittoria consecutiva cancellando il segno meno dalla classifica causa penalizzazione per lo scandalo calcioscommesse. Mattatori della giornata per i padroni di casa sono stati Calderini, Russotto, Pelagatti e Calil. Per gli isolani sono andati a segno Izzillo e Mancino. La superiorità dei siciliano è stata confermata dallo stesso tecnico Bitetto, che dichiara quanto segue:<<Troppo forte il Catania perché ha realizzato quattro reti. Hanno avuto maggiore possesso palla. I goal dei padroni di casa sono arrivati da nostre disattenzioni. Il nostro obiettivo è quello di evitare errori dal punto di visto tattico>>. Con questa sconfitta i gialloverdi rimangono a 6 punti ed il riscatto può arrivare già nel prossimo turno quando al “Mazzella” arriva l’Akragas.

TABELLINO

CATANIA (4-3-3): Liverani, Parisi (k), Nunzella, Agazzi, Pelagatti, Bergamelli, Falcone, Scarsella, Calderini, Castiglia, Russotto. A disposizione: Ficara, Bacchetti, Musacci, Garufo, Ferrario, Di Grazia, Lulli, Russo, Bastrini, Barisic, Plasmati, Calil. Allenatore: Giuseppe Pancaro.

ISCHIA ISOLAVERDE (4-3-1-2): Mirarco, Florio, Bruno, Filosa, Moracci, Izzillo, Armeno (k), Calamai, Fall, Mancino, Kanoute’. A disposizione: Iuliano, Porcino, Patti, Guarino, Savi, Bargiggia, Manna, Meduri, Palma. Allenatore: Leonardo Bitetto.

Arbitro: Federico Dionisi (L’Aquila).
Collaboratori di linea: Alessandro D’Annibale (Marsala) e Agostino Maiorano (Rossano).

JUVE STABIA PAGANESE

Le vespe sprecano una ghiotta occasione per risalire ulteriormente la classifica e si fanno raggiungere a tempo quasi scaduto dalla Paganese. A un eccellente Migliorini risponde per gli ospiti Gurma per il pareggio finale. È un punto a testa che permette di muovere la classifica, gli stabiesi raggiungono quota 4 punti, i biancoazzurri rimango al primo posto e in virtù degli 8 punti devono condividere la vetta della classifica a pari punti con Benevento e Casertana con il girone C che parla sempre più campano. Nel prossimo match: Juve Stabia-Casertana e Paganese-Messina.

TABELLINO

JUVE STA­BIA (4-4-2): Russo; Can­cel­lot­ti, Polak, Mi­glio­ri­ni, Con­tes­sa; Vella, Fa­va­su­li, Obodo, Ar­ci­dia­co­no; Ripa, Gomez. (Mo­de­sti, Romeo, Mi­le­to, Liot­ti, Ca­ril­lo, Car­rot­ta, Buon­don­no, Ma­io­ra­no, De Risio, Gatto). Allenatore: Ciul­lo.
PA­GA­NE­SE (4-3-3): Mar­ruoc­co; M. Espo­si­to, Ro­sa­nia, Magri, Boc­chet­ti; Guer­ri, Car­cio­ne, Cunzi; Cac­ca­val­lo, Gurma, Ci­ce­rel­li. (R. Espo­si­to, Schia­vi­no, Sorbo, Pa­lo­me­que, Pal­mie­ro, Be­rar­di­no, Mar­ti­niel­lo, De Feo, Ca­ta­pa­no). Allenatore: Gras­sa­do­nia.

CASERTANA

La Casertana ha ospitato il Matera in un incontro combattuto che ha visto i padroni di casa sfiorare la vittoria in più occasioni. L’episodio clou è il rigore concesso dall’arbitro con De Angelis che si fa ipnotizzare da Bifulco. Il pareggio proietta i casertani a 8 punti e nel prossimo incontro fa visita alla Juve Stabia.

TABELLINO

Casertana: Gragnaniello, Murolo, D’Alterio, Rainone, Mangiacasale, Ageyi, Rajcic, Capodaglio, Tito, De Angelis, Diakite. A disposizione: Maiellaro, Gala, Mancosu, Finizio, Pezzella, Kuseta, De Marco, Ciotola, Alfageme, Negro, Ginestra, Guglielmo. Allenatore: Romaniello.

 

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Zaffagnini, Piccinni, Meola, Iannini, De Rose, Zanchi, Carretta, Letizia, Pagliarini. A disposizione: Biscarini, Scognamillo, Armellino, D’Angelo, Rolando, Regolanti, Kurtisi, Gammone, D’Agostino. Allenatore: Dionigi.

Arbitro: Emanuele Mancini di Fermo.

Assistenti Vincenzo Orlando e Lorenzo Meozzi di Empoli.

 

TUTTI I RISULTATI

27-09-2015 Messina-Cosenza

2-0

4

27-09-2015 Catania-Ischia

4-2

4

27-09-2015 Akragas-Catanzaro

2-0

4

27-09-2015 Lupa Castelli R…-Monopoli 1966

2-3

4

27-09-2015 Fidelis Andria-Benevento

0-1

4

26-09-2015 Juve Stabia-Paganese

1-1

4

26-09-2015 Foggia-Melfi

1-0

4

26-09-2015 Casertana-Matera

0-0

4

26-09-2015 Martina-Lecce

1-1

4

 

 

CLASSIFICA

1

0

Paganese

4

2

2

0

6

-

4

2

8

Promozione

2

-1

Benevento

4

2

2

0

3

-

1

2

8

Promozione Spareggio

2

0

Casertana

4

2

2

0

3

-

1

2

8

Promozione Spareggio

4

1

Fidelis Andria

4

2

0

2

7

-

4

3

6

5

1

Ischia

3

2

0

1

5

-

4

1

6

6

-1

Messina

3

1

2

0

3

-

1

2

5

7

-1

Lecce

4

1

2

1

4

-

5

-1

5

8

1

Melfi

4

1

1

2

3

-

3

0

4

9

-1

Foggia

4

1

1

2

3

-

4

-1

4

10

-1

Akragas

3

1

1

1

2

-

1

1

4

11

1

Cosenza

3

1

1

1

1

-

2

-1

4

12

-1

Monopoli 1966

3

1

1

1

5

-

5

0

4

13

1

Juve Stabia

4

1

1

2

3

-

5

-2

4

14

1

Lupa Castelli Romani

4

0

2

2

4

-

6

-2

2

Retrocessione Spareggio

15

-1

Martina

4

0

2

2

2

-

5

-3

2

Retrocessione Spareggio

16

1

Matera

4

1

1

2

1

-

4

-3

2

Retrocessione Spareggio

17

1

Catanzaro

4

0

1

3

2

-

6

-4

1

Retrocessione Spareggio

18

0

Catania

3

3

0

0

7

-

3

4

0

Retrocessione

 

PROSSIMO TURNO

03-10-2015 14:00 Ischia-Akragas

5

03-10-2015 15:00 Fidelis Andria-Lupa Castelli R…

5

03-10-2015 16:00 Catanzaro-Cosenza

5

03-10-2015 17:30 Juve Stabia-Casertana

5

03-10-2015 17:30 Lecce-Catania

5

03-10-2015 17:30 Paganese-Messina

5

03-10-2015 20:30 Melfi-Benevento

5

03-10-2015 20:30 Monopoli 1966-Martina

5

03-10-2015 20:45 Matera-Foggia

5

07-10-2015 15:00 Akragas-Monopoli 1966

2