potenzaputeolana2E’ un turno infrasettimanale amaro per la Puteolana, che spreca l’ennesima occasione tra le mura amiche non riuscendo ad andare oltre l’uno a uno contro un modesto
Bisceglie. Ora è anche la matematica a dare la certezza definitiva che i granata, per salvarsi, dovranno obbligatoriamente passare per i play-out, in quanto la quota salvezza
è salita ai 35 punti del San Severo; i Diavoli, avendone 27, con soli due incontri ancora da disputare non riuscerebbero comunque a raggiungere la piazza attualmente occupata
dai pugliesi. Non solo sfumature negative arrivano però da questo turno: infatti i granata nonostante il pareggio riescono a guadagnareun punto sul Gladiator e Grottaglie, e si avvicinano
alla 14ma piazza del Real Metapontino.

IL MATCH
Mister Potenza, è ormai abituato alle emergenze, e questo incontro non fa sconti: infatti sno ben 4 gli indisponibili per il tecnico; Russo e Salvati per squalifica, e D’Ascia e Guidelli per infortunio.
l’inizio è tutto degli ospiti che si rendono subito conto di aver a che fare con uno dei migliori estremi difensori del campionato: Pasquale Despucches, super su tre occasioni
a poca distanza una dall’altra con Lattanzio, Ceccarelli e Zotti, quest’ultimo vede il suo colpo di testa respinto all’ultimo in corner. il primo squillo dei padroni di casa arriva al 18′ grazie a Siciliano
che si invola sulla detsra e lascia partire un cross che però non vede nessun compagno pronto a ribadirlo in rete. alla mezz’ora è ancora il Bisceglie a rendersi pericoloso
con il solito duo Lattanzio-Zotti ma la sfera esce di poco a lato. Prima dell’intervallo c’è ancora gloria per Despucches che devia in angolo un insidioso calcio paizzato di Vitone.
Il copione cambia nella ripresa, i flegrei escono dal torpore del primo tempo e si rendono subito pericolosi con Siciliano e Pignalosa, la cui girata esce a lato di pochi centimetri. Al minuto 61′ continua
la sfida personale tra Lattanzio e Despucches: il bomber pugliese supera in bello stile la difesa granata ma a tu per tu con il portiere non riesce a superarlo grazie al riflesso felino del puteolano.
Passano 5 minuti ed è ancora Pignalosa a rendersi protagnoista con una doppia conclusione respinta prima dal portiere e poi dal difensore avversario a pochi passi dalla linea di porta.
A poco più di 10 minuti dal termine del match, gli ospiti passano grazie a Zotti che semina il panico al centro dell’area concludendo a botta sicura ma trovando ancora
la respinta di un monumentale Despucches, sfortunatamente però la sfera rimbalza per ben due volte sul compagno Fioretti, ed alla terza deviazione il portiere granata
deve arrendersi alla rete. La Puteolana è brava a non demordere e riesce a pareggiare con un bellissimo gol di Pastore all’87′, con una gran conclusone al volo.
Nel recupero, la truppa di Potenza sfiora il clamoroso raddoppio con D’Auria, la sui conclusione sfiora il palo e si spegne sul fondo.
AL termine del match, Enzo Potenza elogia la prestazione dei suoi ragazzi: “Sicuramente nel primo tempo c´è stata un po´ di precipitazione da parte nostra .
Il Bisceglie è venuto al “Conte” a fare la propria partita e non ci ha dato spazi. Potevamo far gol noi, così come i nostri avversari.
E´ stata una partita rocambolesca, in cui è capitato un po´ di tutto.
Devo soltanto ringraziare i miei ragazzi per l´impegno profuso e fino all´ultimo istante abbiamo provato a ribaltare il punteggio dopo aver pareggiato.
Abbiamo messo in campo tutte le nostre forze con quattro calciatori in avanti e con i due esterni.
Abbiamo fatto l´impossibile per capitalizzare, ma è arrivato solo un pareggio.
Accettiamo il verdetto del campo senza stare a parlare di altro, anche perché non mi va nemmeno di farlo.
La Turris? Ha fatto un filotto straordinario, ma noi dobbiamo cercare ad ottenere il massimo nelle ultime due partite di campionato”.