La Puteolana torna con un punto dalla trasferta in terra pugliese contro il Grottaglie e riesce, seppur di poco, a smuovere la classifica ed il morale.

IL MATCH
Su un campo al limite della praticabilità, i granata scendono in campo con un offensivo 4-3-3 a cui mister Pizzonia (ieri squalificato) risponde con un classico 4-3-1-2. L’incontro stenta a decollare nelle fasi iniziali in cui le compagini preferiscono studiarsi e non rischiare troppo; al minuto 14 ci prova Facecchia, ma capitan Despuches riesce a respingere la conclusione dal limite della punta senza troppe difficoltà. La Puteolana prova a rispondere con Simeri, che appare il più attivo dei suoi riuscendo a mettere in difficoltà la retroguardia pugliese in più
occasioni. Sul finale di tempo è il Grottaglie a proporsi con più insistenza nell’area avversaria e Despucches è chiamato agli straordinari, prima su Bongemino e poi su Palmisano, che però viene fermato dall’assistente per fuorigioco.

La ripresa vede una Puteolana trasformata che si stabilisce con decisione nella metà campo dei pugliesi ed al 47′ ci prova Manfrellotti, che impegna Laghezza in una bella parata. Non passa nemmeno un minuto e Simeri arriva in ritardo di un soffio sulla sfera catturata ancora dall’estremo difensore dei padroni di casa. Sorrentino e Simeri ci provano in tutti i modi, ma la difesa pugliese riesce seppur con affanno a respingere gli attacchi granata. Sul finale è da segnalare una punizione di Prete che sorvola abbondantemente la traversa spegnendosi sul fondo.

Al termine del match, mister Ciro Muro può comunque dirsi soddisfatto della buona prestazione dei suoi ragazzi: ”Ce la siamo giocata alla grande ma la vittoria non è arrivata. Ci prendiamo il punto e guardiamo avanti. Dobbiamo credere nella salvezza fino alla fine. La squadra, la difesa in particolare, si è comportata bene. Gli attaccanti si sono sacrificati molto e nelle ripartenze potevamo far male. Più di una volta siamo mancati al momento dell’ultimo passaggio, peccato. Bisogna affrontare tutte le partite con lo stesso spirito messo in campo oggi. Anche il Grottaglie ha dei problemi e noi dobbiamo essere bravi a farci valere nella lotta salvezza. Ci occorre un attaccante forte fisicamente, un giocatore capace di tener palla, far salire la squadra e consentire l’inserimento dei centrocampisti. La società si sta muovendo per prendere un calciatore con queste caratteristiche”.