puteolanaLa Puteolana esce sconfitta a testa alta dallo stadio Progreditur di Marcianise, in un match in cui non si è affatto notata la differenza tecnica e di classifica che divide le due squadre nel girone H di serie D. Nonostante la buona volontà e l’impegno che hanno messo i granata sul campo, hanno terminato l’ennesimo incontro a mani vuote ed i numeri sono, per loro,  sempre più impietosi: quella di domenica è infatti la settima sconfitta in 10 incontri in cui incappano i flegrei, i restanti 3 match si sono conclusi con altrettanti pareggi, e la nota sicuramente più dolente (e preoccupante) è che per trovare una partita in cui la truppa di mister Potenza ha centrato i 3 punti, bisogna risalire addirittura al 23 Novembre 2013, ovvero a quasi 4 mesi fa. Con questo ritmo, la retrocessione pare davvero inevitabile, anche se l’unica magra consolazione, continua a rimanere lo stesso punteggio in classifica dei diretti avversari dei diavoli per evitare la retrocessione diretta, ovvero il S.Felice Gladiator, sconfitto a Taranto per 3 reti ad 1. Nonostante questi dati disarmanti, la Puteolana può ancora sperare di dare una svolta alla sua stagione, sabato infatti, al “Domenico Conte” di Arco Felice, arriva il Real Metapontino, attualmente terzultimo in classifica e distante “solo” 4 punti. È sicuramente un’occasione più unica che rara per cercare di accorciare sensibilmente la classifica e riacquistare morale in vista del rush finale; la dirigenza flegrea, ben conscia di ciò, ha deciso di rendere l’ingresso allo stadio libero, sperando in una risposta positiva del pubblico granata.