puteolanatifosifesteggianoARCO FELICE - Una Puteolana bella e combattiva piega il Matera al termine di una partita dalle mille emozioni, in cui i granata hanno giocato per tutto il secondo tempo in dieci uomini per l´espulsione di Napolitano allo scadere della prima frazione. Per la sfida contro la temibile squadra lucana mister Potenza deve rinunciare agli infortunati Signore e Guidelli e allo squalificato Manco, mentre il tecnico ospite Cosco non può contare sull´ex Letizia, Sy e Pino, tutti infortunati. Il trainer locale Potenza schiera la squadra con il 4-4-2, confermando per dieci undicesimi l´undici titolare sceso in campo sette giorni fa a Vallo della Lucania.

L´unica novità è costituita dal rientrante Salvati (ottima la sua prova davanti alla difesa) al posto dello squalificato Manco. L´allenatore del Matera Cosco opta invece per il 4-2-3-1 con l´ex Vincenzo Migliaccio a guidare la difesa, Giorgino e Iannini in mezzo al campo e il trio formato da Oliveira, Lauria e Raveduto alle spalle di Maiella. La Puteolana ha un buon approccio alla partita e nel primo quarto d´ora si fa vedere due volte dalle parti di Spilabotte con le conclusioni poco precise di De Lucia e Salvati. Il Matera non sta a guardare e al 17´ Raveduto impegna Despucches dalla distanza. Gli ospiti provano a fare la partita, anche se non riescono a produrre occasioni per segnare. Al 35´ Despucches neutralizza un colpo di testa di Maiella. Al 44´ il Matera passa in vantaggio: Sbardella va via sulla destra e mette in mezzo per Lauria che di testa gira in rete. Passa un minuto e la Puteolana resta in dieci: Napolitano commette fallo nel cerchio di centrocampo e l´arbitro Viotti lo espelle per somma di ammonizioni. Si va al riposo con la Puteolana sotto di un goal e di un uomo. Nella ripresa i granata si trasformano e mettono alle corde il Matera. Al 49´ hanno una grossa opportunità per pareggiare: Spilabotte atterra Fioretti in area ed è calcio di rigore. Dal dischetto Pastore sceglie di fare il cucchiaio, ma alza troppo la mira. I Diavoli rossi insistono, Spilabotte è attento sui tiri di Fioretti e Pastore. L´estremo difensore ospite non può nulla però al 57´: sul colpo di testa di Imbriaco la palla sbatte prima sulla faccia interna della traversa e poi supera la linea bianca, è il pareggio dei flegrei. I ragazzi di mister Potenza sulle ali dell´entusiasmo premono ancora e al 63´ raddoppiano con Loiacono (già a segno l´anno scorso con il Matera), lesto a capitalizzare un tiro sbilenco di Pastore. I lucani accusano il colpo e non ci stanno a perdere: un grande Despucches si oppone da campione prima a Lauria (65´) e poi a Girardi (81´). Nell´interminabile recupero Carezza anticipa Di Gennaro, pronto a colpire di testa da pochi metri. La Puteolana centra il secondo successo consecutivo superando il Matera, che a Pozzuoli ha incassato la prima sconfitta e primi due goals del campionato. Potenza e i suoi splendidi ragazzi possono festeggiare una vittoria eccezionale.
Le dichiarazioni di mister Potenza nel post partita

La Puteolana non si ferma più e battendo il Matera conquista il secondo successo di fila. Nel dopo-gara c´è aria di festa nello spogliatoio granata e misterPotenza non può che essere soddisfatto per la vittoria e la splendida prestazione offerta dalla squadra. “Come domenica scorsa – gongola il tecnico dei Diavoli rossi - i miei ragazzi hanno messo il cuore e nella seconda parte della gara hanno usato anche la testa. Abbiamo iniziato il secondo tempo proprio come
l´avevamo preparato”. L´allenatore della Puteolana ammette anche che la vittoria è arrivata grazie anche a un pizzico di buona sorte e conferma che poco prima che Imbriaco segnasse il goal del pareggio stava per sostituirlo con Siciliano. “Nel calcio ci vuole anche un po´ di fortuna – dice Potenza - e Imbriaco doveva uscire. Poi ha realizzato il goal del pareggio e ha cambiato quelli che erano i nostri piani. C´è da dire che i piani erano già cambiati dopo il rigore di Pastore“. Il trainer dei flegrei spiega le sue mosse dopo lo svantaggio e l´espulsione diNapolitano. “Prima di tutto era importante risollevarsi dal punto di vista psicologico e poi ho sistemato la squadra riprendendo il lavoro provato in settimana in situazioni di inferiorità numerica. Siamo stati bravi a reagire nelle avversità. Voglio ringraziare ancora i miei calciatori perché mi seguono durante la settimana. Hanno dimostrato che vogliono fortemente la salvezza e questa vittoria ce la dedichiamo”. Anche contro il Matera è arrivata un´espulsione.”Sono stanco di finire le partite in inferiorità numerica – conclude Potenza - .
Si festeggia per la bella vittoria ottenuta con il Matera, ma domani pomeriggio la truppa granata si ritroverà al “Kennedy” per preparare la trasferta di Monopoli.

Il tabellino

PUTEOLANA: Despucches, Carezza, D´Ascia, Imbriaco, Russo, Salvati, Visciano, Napolitano, De Lucia (61´ Loiacono), Pastore (90´ Scognamiglio), Fioretti.Panchina: Alcolino, Paesano,Carannante, Capuano, Siciliano, Foggia, Cimmino.All. Potenza
MATERA: Spilabotte, Sbardella, Bassini, Giorgino, Migliaccio, Fernandez (72´ Calori), Raveduto, Iannini, Majella (56´ Girardi) , Lauria, Oliveira (58´ Di Gennaro).Panchina: Lombardo, Roselli, Ciano, Orlando, Tundo, Todino. All. Cosco
ARBITRO: Viotti di Tivoli (Morlacchetti – Todisco)
MARCATORI: 44´ Lauria, 57´ Imbriaco, 63´ Loiacono
AMMONITI: Imbriaco (P), Fernandez (M), Salvati (P), Spilabotte (M), Loiacono (P).
ESPULSO: 45´ Napolitano (P) per somma di ammonizioni
NOTE: giornata molto nuvolosa. Manto erboso in discrete condizioni. Prima del calcio d´inizio osservato 1´ di raccoglimento per onorare la memoria di Gaetano Musella e delle vittime della tragedia avvenuta al largo di Lampedusa. Spettattori 300 circa di cui una cinquantina ospiti. Angoli 7-6. Recuperi: 3´ p.t. ; 5´+1´ s.t.