Salvatore-AmbrosinoAl “Domenico Conte” di Pozzuoli va in scena la prima giornata del girone H del campionato di Serie D, ad affrontarsi sono i granata di mister Ambrosino ed i pugliesi del San Severo. La compagine di casa, dopo la debacle in Coppa Italia contro il Marcianise, l’addio di Letizia ed il flop Coquin, parte inserendo nell’undici titolare i tre nuovi acquisti di maggior rilievo: il centrale Salvati ed il duo di centrocampo Sardo-Visciano. Il team di mister Rufini, fresco di promozione è intenzionato a dire la sua per accumulare al più presto i punti salvezza e perché no, puntare a qualcosina in più.

Il match parte a ritmi compassati, complice anche la temperatura estiva e l’orario (16 n.d.r.); all’ 8’ minuto però sono subito i Diavoli a rendersi pericolosi proprio con il neo-acquisto Sardo che non riesce però a concretizzare un ottimo assist. Pronta la reazione degli ospiti che sfiorano la rete al quarto d’ora. Dopo cinque minuti la Puteolana protesta per un presunto fallo di mano in area di rigore, non è dello stesso avviso il direttore di gara che lascia proseguire. Al 25’ minuto si sblocca la partita in favore del San Severo: calcio d’angolo dalla destra ed incornata vincente del difensore Conte. Dopo il vantaggio ospite, la squadra di casa tenta una reazione ben contenuta però dagli ospiti, che nel quarto dei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro, sfiorano il raddoppio con De Vivo che centra il palo ad Alcolino battuto; termina così la prima frazione di gara.

Il secondo tempo vede i granata entrare in campo senza modifiche all’undici titolare e con un piglio più deciso che li porta ad accarezzare il pareggio grazie ad un altro dei nuovi innesti, Visciano, che con un siluro da fuori area mette i brividi all’estremo difensore pugliese. Come nel primo tempo però il San Severo è più concreto e porta a 2 le reti di vantaggio al 10’ minuto grazie ad una facile rete di La Dogana, che spiana definitivamente la strada agli ospiti. Coach Ambrosino le prova tutte, sostituendo Imbriaco e Cigliano con Cimmino e Siciliano senza però grossi cambiamenti nel match. Piove sul bagnato quando a pochi minuti dalla fine, capitan Signore si fa espellere, lasciando in 10 i suoi uomini; l’unica nota positiva è la rete nel recupero(ben 5 minuti) di Salvati che lascia un barlume di speranza ai suoi, che ben presto si spegne dopo il triplice fischio.