puteolanaIl girone di andata del campionato di serie D si è concluso, ed aspettando la prima giornata di ritorno che andrà in scena lunedì 6 Gennaio alle ore 14:30, e che vedrà la Puteolana impegnata a Lucera(FG), contro i padroni di casa del San Severo, andiamo a scoprire numeri, risultati e curiosità legate al 2013 calcistico dei granata.
Al momento la classifica non sorride particolarmente ai ragazzi di mister Potenza, ma basta pensare che fino a poco tempo fa la squadra era penultima e quasi rassegnata alla retrocessione; la cura del nuovo allenatore ha dato ottimi frutti, infatti da quando la panchina ha visto l’avvicendamento tra Ambrosino ed il nuovo coach, la prima sconfitta è arrivata solo la scorsa giornata dopo una serie di 10 risultati utili consecutivi. Come dicevamo pocanzi, i flegrei si trovano al tredicesimo posto in graduatoria, in zona play-out e con un ritardo di tre lunghezze dal Real SM Hyria. La Puteolana ha portato a casa solo 3 vittorie alla pari di Grottaglie e Real Metapontino; questo terzetto è quello con il minor numero di partite vinte, va però aggiunto che il numero di sconfitte dei diavoli è nettamente inferiore rispetto a quello dei sopracitati team: 5 debacle contro 7 ed 11. Ben 8 invece sono i pareggi dei granata, ben 6 dei quali terminati a reti bianche, complice il buon momento di forma della retroguardia puteolana.
Alla voce differenza reti c’è un passivo di 3 gol; infatti sono 11 le volte che i calciatori flegrei sono andati a rete contro le 14 in cui il portiere è stato costretto ad arrendersi. Infine un’altra nota negativa è sicuramente riscontrabile nel numero di cartellini sventolati in faccia ai diavoli, decisamente troppi. Infatti una delle costanti nelle interviste post-partita è sicuramente la “denuncia” di mister Potenza ai troppi incontri conclusi in inferiorità numerica: un esempio su tutti il rocambolesco 0-0 in casa contro il Real Hyria che vide l’espulsione di ben 4 giocatori in maglia granata; numeri che fanno pensare ad un trattamento arbitrale non sempre superpartes.
Quindi in attesa della ripresa del campionato non ci resta che augurarvi un felice e prospero anno nuovo.