mandragoraLa Puteolana, continua la preparazione alla delicata trasferta contro il S. Felice Gladiator, con   Il nuovo allenatore, Bruno Mandragora , con la collaborazione del suo staff: il preparatore atletico Vincenzo Bosso ed il preparatore dei portieri Lello Mancuso. Sono rientrati in gruppo Pignalosa e Alcolino. Alla sua presentazione, il nuovo coach dei granata è apparso carico e motivato da questa nuova avventura che lo attende:  ”Vengo a Pozzuoli con tanta voglia di centrare la salvezza. La priorità è ottenere la permanenza in serie D e dovremo conquistarla in un girone che si sta dimostrando molto livellato sia nella parte alta, sia in quella bassa della classifica. Credo fermamente nella salvezza e posso dire che nella mia carriera di allenatore fino ad ora non sono mai retrocesso, nemmeno l´anno scorso con l´Hyria Nola con cui ho conquistato la salvezza ai play-out. Qui ho trovato una squadra ben preparata e di questo voglio complimentarmi col mio predecessore. La partita col Gladiator? A Santa Maria Capua Vetere ci aspetta una gara difficile, un incontro da affrontare col piglio giusto. Non mi piace parlare del passato e ai tifosi dico che nella mia carriera ho allenato sempre in piazze intriganti. Pozzuoli è una piazza intrigante, mi mancava e per questo ho accettato questa sfida. La Puteolana ha militato in categorie importanti e a Pozzuoli si è visto il calcio a certi livelli. Occorrerà onorare la maglia storica della Puteolana e bisognerà farlo fino all´ultimo”. Ieri i diavoli rossi hanno incontrato la squadra juniores al campo “Simpatia” di Pianura; il match si è concluso con il punteggio di sette reti a zero per la prima squadra. In rete per gli uomini di Mandragora sono andati Gaetano Manco con due penalty, Pastore, Pignalosa, Foggia e D’auria con una doppietta. Inoltre il mister potrà contare di nuovo su Visciano dopo il turno di squalifica ma dovrà fare a meno di Nando Salvati e Foggia, fermati dal giudice sportivo per somma di ammonizioni.