puteolanatifosifesteggianoSuccede tutto nel primo tempo, in quel di Pozzuoli, dove i padroni di casa, passano in svantaggio e riacciuffano poco dopo il pareggio grazie ad un calcio di rigore. Con il punto ottenuto i granata approfittano del turno di riposo del Real Hyria e si portano a sole due lunghezze dai bianconeri, che si trovano al momento fuori dalla zona play-out. Andiamo ad analizzare il match: per la sfida contro i lucani, squadra molto in forma, il tecnico Potenza sceglie il collaudato 4-2-3-1, mentre gli avversari, guidati da mister Lazic rispondono con il 4-3-3. L’incontro parte subito su ritmi molto elevati e ne è dimostrazione il vantaggio dei Sinnici dopo appena 7 minuti di gioco: Digiorgio gira in porta di testa un corner Sekkoum, la palla viene respinta sulla linea di porta, ma
l´arbitro Agostini di Bologna su segnalazione del primo assistente Antonacci assegna il goal.
I padroni di casa però non accusano il colpo e continuano a giocare con la solita grinta e tenacia che li contraddistingue, riuscendo al 26’ a pareggiare i conti: Russolillo intercetta con la mano un passaggio di Siciliano in piena area di rigore, per il direttore di gara non ci sono dubbi, è penalty. Sul dischetto si presenta Nando Salvati, che spiazza il portiere e regala il pareggio ai suoi. Ancora Puteolana 3 minuti dopo, Pastore scaglia una bordata verso la porta avversaria ma è bravo l’estremo difensore Ricciardi che devia in angolo. Sugli sviluppi di quest’ultimo Ciro Carezza colpisce la sfera di testa senza riuscire però a trovare lo specchio della porta. Tre minuti dopo un sinistro di Sperandeo da posizione decentrata finisce a lato. Ancora Sperandeo ci riprova al 38´, ma la mira è imprecisa. L’ultima occasione della prima frazione è ancora per i diavoli, ma Pastore spedisce alta la sfera su corner di D’Auria. La ripresa, come anticipato prima è avara di emozioni, e l’unica azione degna di nota si verifica al 51’ minuto, quando Siciliano dal limite lascia partire un siluro che va a stamparsi in pieno sul palo alla desta del portiere, sul tap-in Napolitano manda la palla a lato. Il Francavilla prova a rispondere dalla distanza con Sekkoum, ma la sua conclusione viene neutralizzata da un bell’intervento di Despucches. Il match termina così sul risultato di 1 a 1, alla fine giusto e che accontenta entrambe le compagini. A fine gara Enzo Potenza ai microfoni esalta la prestazione dei suoi ragazzi: . “Abbiamo fatto una buona e come ho detto alla vigilia della gara abbiamo bisogno di un episodio che giri a nostro favore. Col Francavilla avevamo quasi ribaltato il punteggio: sul palo interno di Siciliano la palla è tornata in campo. Abbiamo affrontato una signora squadra e non mi sembra che ci abbia disintegrato, anzi siamo noi che abbiamo più di un rammarico. Pareggiare senza subire un tiro in porta contro il Francavilla, che è la squadra che in questo momento va per la maggiore, sta a dimostrare il valore dei miei ragazzi. Devo dare merito a loro per quello che stanno facendo, per come stiamo reagendo un po´ a tutte le cose. Io non finirò mai di ringraziare questa squadra a prescindere da come andrà la stagione. Non mi lascio condizionare dal risultato di questa partita e posso dire che i miei ragazzi hanno fatto un´ottima gara. Sono fiero di allenarli perché sono davvero immensi e lo hanno dimostrato sempre. Il nostro obiettivo è la salvezza e non ho mai pensato ad altro. Dobbiamo essere uniti ed eliminare tutto questo chiacchiericcio di quartiere che mi sono stancato di sentire e vedere. E´ un periodo che ci gira male, passerà. Dobbiamo stare sereni.
Le condizioni non buone del terreno di gioco del “Conte”? Bisogna adattarsi perché è il nostro campo e non posso chiedere altro. Mi dispiace perché in settimana alleno la squadra a giocare sempre la palla”.