cimminoLa Puteolana torna dalla disastrosa trasferta in terra pugliese con un secco 4 a 0 rifilatogli dai padroni di casa del Manfredonia, in un match che ha visto questi ultimi in pieno controllo dal primo all’ultimo minuto. I flegrei, che all’ultimo perdono Sorriso per una microfrattura al piede, scendono in campo con Despucches, Perrella , De Gennaro, Vacca, Carezza, Esposito, Liberti, Biondi, Manfrellotti, Izzo e Scarlata, mentre il Manfredonia di mister Vadacca risponde con Addario, Palumbo, Rizzi, Gentile C. , Forte, Coccia, Basta, Gentile A. , Del Prete, La Porta e Molenda. Sono gli osptiti a farsi vivi per primi ma il tiro di Izzo da fuori area non impensierisce l’estremo difensore pugliese. Poco dopo ci prova Vacca ancora con scarsa fortuna; al minuto 27 i padroni di casa passano in vantaggio grazie a Coccia che finalizza l’azione di La Porta che dalla destra lascia partire un cross al bacio. Meno di 10 minuti ed arriva il raddoppio ad opera di Del Prete che si libera in area e trafigge Despucches con un pallonetto. Nella ripresa Cimmino inserisce Falco per Perrella passando al 4-3-3 ma la musica non cambia, infatti dopo un paio di azioni pericolose dei Diavoli è ancora il Manfredonia ad andare a segno sigillando il match con la rete di Ricucci su un ottimo filtrante di Gentile. Al minuto 86 c’è gloria anche per De Vita che fissa il risultato suld efinitivo 4 a 0. Ora i granata sono attesi da un’altra insidiosa trasferta a Vallo Della Lucania, dove proveranno ad invertire il trend negativo di questo inizio di campionato, cercando i primi tre punti della gestione Cimmino.