POZZUOLI – Due vittorie consecutive, forse anche inaspettate, hanno alzato il morale della Puteolana 1909 e rilanciato le speranze salvezza, che fino a 20 giorni fa erano ridotte ad un lumicino. Lotta alla salvezza dunque riaperta, ma guai a distrarsi iniziando già dalla complicata trasferta di Santa Maria Capua Vetere contro il Gladiator di domani pomeriggio. Sebbene i casertani in casa siano tutt’altro che una corazzata, i granata si presentano a questo importante match un po’ acciaccati. Mancherà sicuramente il ’96 Di Costanzo, ancora alle prese con i guai al ginocchio, in forse anche se convocato l’altro gioiellino Della Monica, sicuro assente sarà il portiere Cortese, appiedato dal giudice sportivo. L’indisponibilità del ’97 Longo apre, tra i pali, le porte all’esordio dal primo minuto al promettentissimo ’99 Marfella, già preso di mira da diversi club professionistici. La serenità ritrovata dovrà essere l’arma in più dei granata che sanno bene che la salvezza sarà da costruire tra le mura amiche e negli scontri diretti che a breve si presenteranno.

Parole importanti quelle di Gracco in vista del match con il Gladiator

Parole importanti quelle di Gracco in vista del match con il Gladiator

GIANLUCA GRACCO – Consapevole dell’importanza della gara Gianluca Gracco, che dice: «Dopo le due vittorie consecutive affrontiamo questa gara delicata con più serenità, ciò non significa che arriviamo a questa gara poco concentrati. Che sia il Gladiator o un altro avversario non importa, siamo consci della nostra forza. Per quanto mi riguarda sonno contento di star trovando la giusta condizione fisica dopo i tre brutti stop del girone di andata. Il gol? Mi interessa vincere, sappiamo che se diamo continuità ai nostri risultati possiamo arrivare alla salvezza anche senza passare dai play out»