rigore-calcioVittoria di rigore per il Monte di Procida. La compagine flegrea batte a domicilio l’Angri nel match valido per la tredicesima giornata di campionato. I montesi scendono in campo con Costagliola tra i pali, difesa composta da Brusco, Volpe, Rotta e Ciotola. Caputo, Riccio, Lubrano, Greco e De Luca dighe di centrocampo alle spalle dell’unica punta Lucignano. Quest’ultimo, classe ’98 ha esordito per la prima volta da titolare con la maglia della prima squadra. Partita non bella e con poche occasioni da rete. Padroni di casa mai pericolosi, privi di gioco e di identità. Nella prima frazione c’è da segnalare un diagonale di  De Luca che sfiora il palo al 27° minuto e un tiro al 30° minuto di Lucignano parato dall’estremo difensore dell’Angri. La ripresa vede un Monte di Procida all’attacco per cercare di portare a casa i 3 punti. La svolta arriva al 25° minuto quando Greco è atterrato in area di rigore, l’arbitro concede il penalty che capitan De Luca realizza. Alla mezz’ora i flegrei rimangono in 10 per l’espulsione di Brusco causa doppia ammonizione e nei restanti 15 minuti di gioco i padroni di casa cercano il forcing finale per cercare di agguantare il pareggio. La solita girandola dei cambi non fa cambiare il risultato. Dopo 6 minuti di recupero: Monte di Procida batte Angri 1 a 0. I giallo blu ora sono appaiati al 5° posto in classifica a quota 19 punti avendo raccolto 4 punti nelle 2 trasferte consecutive. Un buon bottino per mister Illiano che ora può preparare al meglio e con più tranquillità la partita casalinga del prossimo week-end contro il Mugnano.