Martedì 26 maggio si sono disputati i turni preliminari dei play-off di Serie B, per la promozione nella massima serie. Nel primo match delle 18,30, tra Perugia e Pescara sono gli abruzzesi a staccare il biglietto per la semifinale. Al “Curi” i bianco-azzurri si impongono per 2 a 1 grazie alle reti di Politano al 62’ e Bjarnason al 74’. La squadra allenata da Baroni dovrà affrontare il Vicenza.

L'attaccante dell'Avellino Comi, autore della rete decisiva nella vittoria degli irpini sullo Spezia

L’attaccante dell’Avellino Comi, autore della rete decisiva nella vittoria degli irpini sullo Spezia

L’altra partita che si è giocata al “Piccolo” alle 21,00 è stata tra lo Spezia e l’Avellino. In 10 contro 11 gli ospiti hanno avuto la meglio dell’avversario solo dopo i tempi supplementari. Al fischio iniziale gli irpini partono con intraprendenza e, eccetto una girata di Giannetti subentrato al 29′ all’infortunato Nené, vanno più vicini al vantaggio degli avversari con Sbaffo (2 occasioni per lui) e Zito. Gli uomini di Rastelli insistono e al 40′ passano: un cross dalla destra di Almici, prolungato da Trotta, trova solo in mezzo all’area Zito che insacca comodamente di testa. Neppure il tempo di esultare che l’Avellino è costretto a proseguire in 10 per l’espulsione al 41’ di Arini per somma di ammonizioni. Lo Spezia cinge d’assedio la metà campo ospite e, dopo aver impegnato Frattali con Situm e Migliore, pareggia al 71′ con un preciso destro in diagonale di Brezovec, lesto a riprendere una corta respinta della difesa biancoverde. La gara torna a farsi equilibrata e prima del 90′ le due squadre sfiorano il gol-vittoria due volte per parte, con Comi (2) i lupi e con Brezovec e Giannetti le aquile. Obbligato a vincere per il peggior piazzamento in classifica, l’Avellino ai supplementari spinge con orgoglio, malgrado l’inferiorità numerica, e al 97′ torna avanti con un preciso destro di controbalzo da pochi passi di Comi che risolve una mischia in area dopo una punizione dalla trequarti. La replica dello Spezia è confusionaria e per i campani è un gioco da ragazzi centrare la prestigiosa qualificazione.

I bianco-verdi questa sera, venerdì 29 maggio, dovranno vedersela con il Bologna.

TABELLINO
Spezia (4-2-3-1): Chichizola; Milos, Piccolo (al 74’ Valentini), Bianchetti, Migliore; Brezovec, Juande; Kvrzic (al 106’ De Las Cuevas), Catellani, Situm; Nenè (al 29’ Giannetti). All.: Nenad Bjelica.
Avellino (4-3-1-2): Frattali; Almici, Ely, Pisacane, Visconti; Kone, Arini, Zito; Sbaffo (al 59’ D’Angelo, al 96’ Schiavon); Trotta (al 64’ Comi), Mokulu. All.: Massimo Rastelli.