Layout 1Sono risvegli amari quelli che accompagnano il Quarto alla partita di ritorno della semifinale play-off nazionale contro la Fidelis Andria. Domenica 1 Giugno al “Giarrusso” i flegrei provano, attraverso una vera e propria impresa, a ribaltare il pesante 4 a 0 subito in terra pugliese, sconfitta più pesante mai subita fin qui in questo biennio tra Promozione ed Eccellenza. Per il match è sicura l’assenza di Pirozzi, squalificato causa espulsione nella partita di andata. Si cerca di recuperare invece capitan Zinno e Navarra che nella partita del 25 Maggio sono dovuti uscire anzitempo dal campo causa problemi fisici. Restano da valutare anche le condizioni di Palma, giocatore alle prese con un problema al ginocchio, ma l’attaccante dovrebbe scendere regolarmente in campo. Mister Amorosetti è pronto a caricare il gruppo e anche dopo la sconfitta contro i bianco azzurri non possono che arrivare elogi per l’ottima stagione disputata fin qui. Il tecnico ci tiene a fare i complimenti alla Fidelis Andria, squadra che centra poco o nulla con questa categoria, per il blasone e per l’ottimo pubblico che segue sempre numeroso le prestazioni del team di mister Ragno. Per la partita di ritorno, in terra flegrea è prevista una buona presenza di tifosi pugliesi. A distanza di una settimana rimane il rammarico della sconfitta , causata anche da episodi sfavorevoli come l’espulsione di Pirozzi e gli infortuni di Zinno e Navarra, giocatori chiave dello scacchiere della squadra “anti-racket”. Se i flegrei fossero usciti dal rettangolo di gioco con una sconfitta di misura, la partita di ritorno avrebbe avuto un’altra piega poiché al “Giarrusso” è difficile per tutti segnare, ma con un distacco di queste proporzioni serve un vero e proprio  miracolo sportivo comunque possibile, impresa mai riuscita fin qui a nessuno. L’obiettivo della società è chiaro: onorare al meglio la partita e crederci fino alla fine, perché quello del Quarto resta un progetto vincente. Non sarà certo una sconfitta o una eliminazione dai play-off ad offuscare quanto di buono è stato fatto fin qui. In questi 2 anni la squadra ha regalato forti emozioni ai supporters flegrei, questi ultimi sempre vicini alla squadra. Non ci resta che aspettare il fischio d’inizio dell’artbitro Domenica 1 Giugno alle ore 16,30 al “Giarrusso” e passare la palla al campo!.