illiano-2Il Monte di Procida viene bloccato sull’1 a 1 sul campo del Pimonte dopo 90 minuti di assoluto dominio. Si è giocato ad una sola porta con i flegrei che sono stati sfortunati e anche imprecisi a non capitalizzare le numerosissime occasioni da goal create in entrambi in tempi di gioco. Mister Illiano schiera Costagliola tra i pali; Illiano, Volpe e Rotta centrali di difesa, con Caputo A. e capitan De Luca esterni; Caputo M. e Greco centrali di centrocampo; Lubrano, Sica e Barbella a comporre il trio d’attacco. Dopo il fischio d’inizio la partita si vivacizza dopo il 10° minuto di gioco con i montesi che subito prendono in mano il pallino del gioco ma non trovano il goal del vantaggio con Sica prima e Lubrano poi complice l’intervento dell’estremo difensore di casa. In pieno recupero del primo tempo, al 46° minuto di gioco, sull’unico errore della gara da parte della difesa, i giallo blu subiscono il goal del vantaggio del Pimonte, che chiude la prima frazione di gioco sull’1 a 0. Nella ripresa il copione non cambia, sono i flegrei a fare la partita e cercare di ribaltare il risultato, come è già successo in questo campionato. Tizzano per ben 5 volte e Lucignano, subentrati a partita in corso non riescono a trovare la rete del pareggio. Il definitivo 1 a 1 arriva al 90° minuto di gioco con Astuti, che è stato il terzo ed ultimo cambio per coach Illiano. Acquisito il pareggio succede l’impossibile nei minuti di recupero: i cavallucci marini possono addirittura vincere la partita ma la sfortuna fa strozzare in gola l’urlo di gioia per i flegrei quando capitan De Luca con un tiro rasoterra coglie il palo e la palla carambola  sulla nuca del portiere dei bianco rossi, finendo in calcio d’angolo. È un punto che muove comunque la classifica, ma rimane il rammarico per non aver portato a casa 3 punti meritatissimi. Domenica prossima al Vezzuto-Marasco arriva il San Vito Positano e la squadra è già proiettata al prossimo match, dove si deve trovare a tutti i costi la vittoria.