Logo Uefa Champions League

Logo Uefa Champions League

Termina in parità la gara di andata dei quarti di Champions League tra Manchester City e Real Madrid. Match piuttosto noioso, privo di emozioni. Le due squadre hanno badato più a non subire gol che a cercarlo e zero a zero che soddisfa certamente il Real, considerando che il prossimo 4 Maggio si deciderà tutto al Santiago Bernabeu.

Nella sfida di ieri il grande assente è stato Cristiano Ronaldo che a causa di fastidiosi problemi muscolari non è potuto scendere in campo. Al suo posto Zidane ha inserito Lucas Vazquez, il quale ha disputato una partita ordinata, ma certamente non all’altezza del fuoriclasse portoghese. Bale e Benzema a completare il reparto offensivo, mentre in difesa Sergio Ramos e Pepe hanno alzato una vera e propria diga. In casa City, Pellegrini ha schierato i titolarissimi, con Aguero autore di una prestazione piuttosto anonima. Bene invece De Bruyne, il più tonico e brillante tra le fila del City.

Nei primi 45 minuti pochissime emozioni, zero tiri nello specchio ed Hart e Keylor Navas spettatori non paganti. Ogni tanto qualche sfuriata in solitaria di Bale che però, non ha portato a nessuna occasione da gol. Dall’altra parte Jesus Navas e David Silva sicuramente i più attivi. Al 40’ però lo spagnolo ex Valencia è costretto ad uscire ed al suo posto Pellegrini ha deciso di gettare nella mischia uno spento Iheanacho. Nel secondo tempo, forse complice la stanchezza, le due squadre sembrano essere più lunghe e così la sfida s’infiamma. Un ottimo Carvajal è una spina costante nel fianco del City e dall’altra fascia, Marcelo si fa vedere in attacco con più costanza. Il risultato è che il Real alza il baricentro creando qualcosa di più rispetto al primo tempo. Al 72’ Jese, subentrato a Benzema (che era reduce da un infortunio alla coscia destra), colpisce la traversa con un buon colpo di testa, anche se Hart era nella traiettoria della palla. Poi dieci minuti più tardi è il turno di Sergio Ramos, che su azione da corner, tutto solo in area colpisce di testa, ma non riesce ad angolare. Ma l’occasione più ghiotta capita a Pepe. Da calcio d’angolo Bale, di testa, lancia il difensore portoghese che completamente solo nell’area piccola spara addosso ad Hart, bravo a rimanere in piedi fino all’ultimo. I primi 90 minuti quindi, si concludono con un noioso zero a zero e qualificazione che si deciderà tra una settimana a Madrid, con il Real ovviamente favorito.