boscagliatrapani2Conferenza stampa di mister Roberto Boscaglia oggi presso la sede del Trapani Calcio, in vista della prima partita del campionato serie B Eurobet Padova-Trapani, che si giocherà domani alle 20.30 all’Euganeo.

L’esordio in serie B del Trapani non impensierisce più di tanto mister Boscaglia, pur consapevole dell’impegno che attende la squadra: “Non sarà un campionato facile per nessuno – afferma -. Da parte nostra, partiamo con tanto entusiasmo e voglia di andare avanti. La prima partita? Siamo abituati a giocare le partite e quella di sabato, importante per la città, che aspettava questo momento, è un punto di partenza, non di arrivo. Per quanto riguarda la squadra, il gruppo è saldo, è unito. Penso che l’aspetto emotivo, che magari a livello individuale potrà esserci, dopo i primi minuti passerà in secondo piano. Noi andiamo a Padova per giocare e vincere”.

Dopo la partita di Coppa Italia di sabato scorso, cambierà qualcosa nel gioco?

“Il risultato di sabato scorso è stato importante, ma la partita di domani sera è un’altra. Loro prenderanno certamente degli accorgimenti e la stessa cosa faremo noi. La nostra filosofia di gioco sarà sempre la stessa: andiamo per vincere e portare punti a casa. Cercheremo di sfruttare le nostre caratteristiche in base a quello che ci dice la partita. Le scelte che faremo dipenderanno anche dall’atteggiamento avversario. Noi abbiamo gli elementi per fare tutto e ci muoveremo in base a quello che ci dice la partita. Sappiamo quello che loro fanno e quali sono i nostri punti forti e quelli meno forti. Ci sarà spazio per manovrare. Sarà una partita in cui anche un episodio può risultare determinante. Dobbiamo essere molto bravi a restare uniti ed essere pronti a variare qualcosa, se necessario. Il nostro obiettivo è portare punti a casa”.

Con l’avvio del campionato per il Trapani è una nuova era o si procede nel segno della continuità?

“Quando è iniziato la scorsa stagione ho detto che per noi il campionato non era finito, ma sarebbe proseguito. Se non avessimo avuto questa mentalità non lo avremmo vinto. Anche oggi è così. Per noi è lo stesso. La mentalità della squadra deve essere vincente. Chi c’era già lo scorso anno già lo sa ed i nuovi hanno già acquisito la stessa mentalità. Hanno avuto una capacità di integrarsi eccezionale. Per noi questo è un aspetto importante. Noi siamo una famiglia e questa è la nostra forza”.

Alla griglia di partenza del campionato, dove collochi il Padova?

“Tra le prime dieci. Ha giocatori di talento, una buona squadra, obiettivi importanti”.

E il Trapani?

“Noi siamo una squadra che pochi conoscono, l’importante è andare in campo per vincere le partite”.

La formazione per Padova-Trapani

“Sabato scorso molti dei nuovi hanno giocato perché avevo bisogno di vedere alcune cose. Domani le scelte saranno fatte in base alla partita. Può succedere tutto e noi dobbiamo essere pronti a cambiare quando è necessario”.