Sara Juventus-Borussia Dortmund l’ottavo di finale di Champions League che interessa di più e più da vicino l’Italia. I bianconeri, rappresentati da Pavel Nedved in quel di Nyon, sono stati accoppiati dall’urna alla squadra tedesca di Jurgen Klopp che ha vinto il suo girone, nel quale c’era anche l’Arsenal, ma che sta attraversando grossissimi problemi in questa prima parte di campionato nella Bundesliga, con una classifica che piange.

Dunque dea bendata né troppo assente né troppo presente per il team piemontese, che affronta un avversario temibile sì, ma che non è certo alla pari di Real Madrid, Barcellona, Chelsea e Bayern Monaco. Nei precedenti, non proprio sorrisi e gioie per la Juventus, soprattutto se si pensa alla finale di Coppa dei Campioni persa dalla Vecchia Signora nella stagione 1996/97, quando i gialloneri si imposero allo scontro decisivo con un 3-1 sulla Juventus, a cui non basto il gol di Alex Del Piero.

La stagione precedente le due squadre si sfidarono nel girone di Coppa dei Campioni, e per entrambe fu successo in trasferta. In totale, comunque, nei sette precedenti, la Juventus è in netto vantaggio con 4 vittorie, 1 pareggio e due sconfitte. Toccherà a Tevez e compagni, in questa stagione, aumentare il divario tra i bianconeri e il Dortmund.

Ad arricchire ulteriormente una sfida già di per sé interessante, tra la maggior forza del calcio italiano, che cerca di conquistarsi finalmente un posto al sole anche in Europa, e una squadra che è parte della massima espressione del calcio mondiale attuale, la Germania, e che ha nelle sue fila l’italianissimo Immobile, proprio ex Juve. Ciro Immobile che non meno di 48 ore fa aveva dichiarato: “Spero di non pescare subito la Juventus. Spero succeda più avanti, magari in semifinale” ha detto a TuttoSportNoi non temiamo nessuno. Io sono cuore granata e se dovessimo incontrare la Juventus la elimineremo dalla Champions“.

Le altre partite saranno:

Psg – Chelsea

Manchester City – Barcellona

Bayer Leverkusen – Atletico Madrid

Shalke 04 – Real Madrid

Shakhtar Donetsk – Bayern Monaco

Arsenal – Monaco

Basilea – Porto