pironeLa Nuova Quarto continua la sua marcia inarrestabile, agguantando il quinto successo consecutivo, a farne le spese in questa 21° giornata di campionato è stata la Puteolana, la quale, al Conte di Arco Felice si è vista soccombere per 1-4.
Amorosetti non ha grossi problemi di formazione, anche se deve rinunciare a Zinno, complice un malanno dell’ultim’ora, al suo posto viene mandato in campo Pirozzi, il quale non farà rimpiangere la sua assenza, risultando a fine gara uno dei migliori in campo.
Mister Gargiulo, dall’altra parte opta per la linea verde, proponendo nell’undici di partenza tanti giovani.
Il terreno di gioco non è dei migliori a causa della pioggia, nonostante ciò il match si è rivelato comunque divertente e a tratti spettacolare, soprattutto nella ripresa.
Gli ospiti partono subito forti, andando vicini al gol prima con Aprile dopo 7’, con un insidioso colpo di testa, che si perde alto sopra la traversa, e poi con D’Auria, il quale, poco dopo, manda la palla in orbita, calciando da posizione favorevole.
Il Quarto continua ad attaccare ininterrottamente, senza però riuscire a trovare la via del gol, il primo tempo si chiude 0-0 nonostante il monologo azzurro.
La ripresa inizia con un altro piglio, i flegrei riescono finalmente a sbloccare la partita al 62’ grazie al piattone chirurgico di Palma che non lascia scampo all’estremo difensore avversario. Passano 3 minuti e il Quarto raddoppia: botta di Palma respinta goffa di Compagnone, e tapin vincente di Andreozzi, 2-0. La Puteolana è alle corde, ed a peggiorare la situazione ci pensa Luongo, che, si fa buttare fuori per aver rimediato il secondo giallo della sua partita. Gli ospiti, forti dell’uomo in più, dilagano, trovando il gol dello 0-3 ancora con Palma, che sfrutta al meglio lo splendido assist, di tacco, di Tucci, per l’attaccante flegreo si tratta del quarto centro nelle ultime due partite. Al 30’ c’è gloria anche per il subentrante Pirone, che cala il poker. Quando sembra che la partita non abbia  più niente da dire,  ecco il sussulto d’orgoglio dei padroni di casa, i quali, nel recupero, grazie ad un bolide terrificante da fuori area di Costanzo, rendono meno pesante il parziale, trovando il gol della bandiera.
Il match si chiude 1-4, risultato fondamentale per il Quarto che mantiene le 6 lunghezze di distacco dalla capolista Frattese, e stacca lo Stasia, fermato in casa dalla Sibilla, stabilizzandosi così, da sola, al secondo posto.