Mister_Ciro_Amorosetti_quarto-300x336La vittoria esterna di domenica scorsa, contro la capolista Frattese, ha dato una scossa alla Nuova Quarto, che nelle ultime uscite era sembrata in una perentoria fase calante, dove nelle precedenti tre gare aveva totalizzato soli due punti, con la conseguente perdita della seconda piazza in classifica a beneficio dello Stasia, ora distante una lunghezza. A cinque giornate dal termine della regular season, gli uomini di Amorosetti devono ritrovare quella serenità e quella consapevolezza dei propri mezzi, che l’ha contraddistinta soprattutto nella prima parte del nuovo anno.

Alle 15, al Giarrusso, arriva il Mari, si tratta del classico testa coda di giornata, con gli ospiti reduci da ben 12 KO consecutivi ed una sola vittoria conquistata in tutta la stagione, ottenuta per di più alla quinta giornata.
Amorosetti per l’importante, ma certamente non proibitivo match di oggi pomeriggio, deve rinunciare allo squalificato Aprile e ripropone il consueto 4-3-3, con Tucci e Palma pronti a sopportare bomber D’Auria. Il tecnico flegreo, nonostante l’enorme divario tra le due squadre, non  si fida, e chiede massima concentrazione ai suoi, concentrazione che spesso viene a mancare quando si sottovaluta l’avversario, un problema di testa che ha già fatto perdere punti pesanti alla Nuova Quarto, la quale non può più permettersi passi falsi se vuole riprendersi il secondo posto.