Il Napoli lascia per un paio di settimane il discorso Europa League e si rilancia testa e cuore nel campionato, dove domenica, al San Paolo, arriva l’agguerrita Atalanta degli ex Edy Reja, Pierpaolo Marino, Cigarini e Denis. I bergamaschi hanno un disperato bisogno di punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica, ma il Napoli non può permettersi di lasciare altri punti sul terreno. Ormai Roma e Lazio sono davanti, Sampdoria e Fiorentina alle calcagna, occorre dunque vincere e rilanciarsi anche in Serie A.

benitezelBenitez, dopo il sorteggio europeo, che ha accoppiato i partenopei ai tedeschi del Wolfsburg, ha rilasciato al sito ufficiale del Napoli queste dichiarazioni: “Dobbiamo affrontare uno degli avversari più forti che ci poteva capitare, considerato tra i favoriti per la vittoria finale. Nel doppio confronto contro l’Inter hanno dimostrato tutta la loro forza, in campionato sono secondi in classifica e nella Bundesliga hanno battuto anche il Bayern Monaco. Ci aspetta una sfida comunque avvincente. Noi abbiamo fiducia in noi stessi, vogliamo andare avanti anche se sappiamo che sarà difficile”.

Ma ora, come detto, testa all’Atalanta. Per la gara con i neroazzurri il tecnico spagnolo non recupera Gargano e deve rinunciare anche ad Albiol e Ghoulam, squalificati, oltre al lungodegente Michu, ancora alle prese con il suo infortunio alla caviglia. In mediana dovrebbe rivedersi perciò Inler, in coppia con David Lopez, mentre toccherà ad Henrique e Britos (in vantaggio su Strinic, in dubbio per una contrattura) sostituire i compagni di difesa squalificati. Davanti tour de force per Higuain, ancora preferito a Zapata, con Gabbiadini e Hamsik che dovrebbero trovare spazio dietro le sue spalle insieme a Mertens, favorito su Callejon.