pina villarealIl Napoli pareggia 1-1 col Villareal nel match del San Paolo. Gara numero 100 per gli azzurri nelle competizioni continentali. Con questo risultato, sommato alla sconfitta per 1-0 al Madrigal gli azzurri escono di scena dall’Europa League. Fondamentale è stata la rete siglata da Pina, la quale consente al “sottomarino giallo” di approdare ai quarti di finale. Inutile quindi lo splendido centro di Hamsik nel primo tempo, che aveva per un attimo dato il profumo qualificazione.

IL MATCH

Come accaduto nella gara di andata, Maurizio Sarri si affida al turnover: in avanti riposa Callejon. Spazio, quindi, a Mertens sulla corsia di destra. Confermato Insigne a sinistra con Higuain in mezzo. A metà campo c’è Hamsik con Valdifiori e Lopez, mentre in difesa, davanti a Reina, Strinic e Chiriches fanno rifiatare Koulibaly e Ghoulam. Sul fronte opposto, Marcelino conferma Pina, già schierato nel weekend contro l’Atletico Madrid, e preferisce Bakambu a Baptistao in attacco, affianco all’inamovibile Soldado. Parte subito bene la squadra ospite: Soldado lancia Bakambu in profondità che va via a Chiriches e spara a tu per tu con Reina, ma il portierone azzurro non si lascia ipnotizzare bloccando il diagonale del congolese. A Poco più del quarto d’ora di gioco, però, il Napoli passa in vantaggio: Hamsik dal limite dell’area sfrutta una respinta corta della difesa e con un destro al volo fulmina Areola. A questo punto, il Napoli crede nella qualificazione e continua a spingere, soprattutto sulla corsia di sinistra, dove Hamsik è apparso in stato di grazia e Strinic scappa via in molte occasioni. A pochi minuti dal termine della prima frazione di gara ci prova Mertens con un cross basso, pallone deviato da Musacchio che si stampa sul palo e finisce fuori. Nella ripresa è sempre il Napoli a farla da padrone, ma l’occasione più ghiotta la costruisce subito il Villarreal su un cross di Rukavina, Reina è provvidenziale nel togliere il pallone dai piedi di Bakambu. Arriva quindi la rete ospite in un momento del tutto inaspettato: Pina calcia dal vertice dell’area  un cross praticamente sbagliato ma il pallone finisce incredibilmente nel sette, alla sinistra di  Reina che può solo guardare la palla finire in rete. Il goal taglia le gambe agli azzurri che nonostante la difficile rimonta ci provano prima con Insigne e poi con Mertens, ma due grandi parate in successione di Areola salvano la formazione ospite. Nel finale Sarri tenta il tutto per tutto ed inserisce  Jorginho e Gabbiadini passando al 4-2-4. Ma la difesa del Villarreal, seconda della Liga per numero di reti subite, tiene fino alla fine. Nel recupero ci prova Gabbiadini con un gran tiro da fuori che sfiora la rete. Finisce cosi la corsa del Napoli in Europa, che tutto sommato esce a testa alta con un avversario molto solido soprattutto nel reparto difensivo. L’unica nota positiva restano gli applausi del San Paolo che nonostante l’eliminazione ed il momento difficile, apprezzano la voglia dimostrata dai ragazzi di Sarri. È una sconfitta che pesa sia per l’eliminazione europea, sia per il morale della squadra; di fatti è la quarta gara consecutiva senza vittorie per gli azzurri: in questa stagione non si era mai verificato. Per il Napoli, dunque, resta solo il campionato ed il sogno scudetto. Servirà subito un cambio di marcia Lunedi sera a Firenze.