AC Chievo Verona v Udinese Calcio  - Serie AAllo Stadio Friuli di Udine è di scena la terza giornata del campionato di Serie A italiano, tra Udinese e Napoli.

Ecco le pagelle di Udinese-Napoli, terminata col punteggio di 1-0, grazie al gol di Danilo.

Rafael 6: incolpevole nell’azione del gol subito, si fa trovare pronto quando chiamato in causa anche se l’Udinese non produce tantissime palle gol.

Maggio 5.5: In fase difensiva non ha un gran da fare, l’aiuto di Zuniga è efficace. Spinge pochissimo ed i suoi cross sono sterili. A dieci minuti dalla fine sugli sviluppi di un angolo impatta la palla di testa che si spegne sul fondo.

Albiol 5.5: riceve un giallo ingiustamente ma come Koulibaly non ha un gran da fare in fase difensiva, nell’azione del gol di Danilo ha qualche responsabilità.

Koulibaly 5: Con il solo Di Natale in attacco non concede pericoli alla propria retroguardia. Nella ripresa però è protagonista nel vantaggio dell’Udinese, spizzicando indietro per Danilo che da solo insacca Rafael. Ancora una prestazione altalenante per il centrale francese.

Britos 5: inizia ancora in una posizione non consona alle proprie caratteristiche, spinge sulla sinistra ma Widmer lo sovrasta sempre. Non ha le qualità offensive richieste ad un terzino di ruolo, crossa male e non ha qualità nel palleggio. Enigma.

Gargano 6.5: corsa, qualità, quantità ed un palo clamoroso nel primo tempo. Tra i migliori del Napoli, l’ex interista sta riconquistando la fiducia e l’amore di tutti i partenopei. Stacanovista.

David Lopez 5.5: Quantità e corsa per la mediana del Napoli, si affaccia in avanti quando la squadra si porta in attacco ed arriva alla conclusione in più occasioni. Conoscendo le sue caratteristiche è più che sufficiente il suo esordio.

Michu 5: Chiamato a sostituire Hamsik non incide nella manovra offensiva del Napoli. Benitez lo richiama più volte invitandolo ad inserirsi cosa che non avviene quasi mai. Marginale, lascia il posto al 72′ a Mertens.

Mertens sv: Entra ad un quarto d’ora dalla fine, la speranza è quella di dare continuità alla doppietta in Europa League. Il risultato è che non riesce ad incidere, forse doveva essere buttato nella mischia un po prima.

Insigne 5: Parte ancora da titolare nonostante la piazza partenopea preferirebbe Mertens dal primo minuto. Non riesce ancora a sbloccarsi, la maglia azzurra gli pesa come un macigno. Annebbiato, esce al 75′ stizzito per il cambio. (De Guzman sv)

Zuniga 6: Impiegato come trequartista sinistro è contenuto bene da Piris che non soffre i suoi rari affondi, copre bene aiutando Maggio. Prestazione anonima, esce nella ripresa per far posto a Callejon.

Callejon 6:  Appena entrato ha l’occasione per sbloccare il risultato ma il suo sinistro è ribattuto dall’estremo difensore friulano.  Spinge come non mai ma i suoi cross non sono concretizzati dai compagni.

Higuain 5: lotta ma non impensierisce la retroguardia friulana che lo blinda. Ci si aspetta di più da un giocatore del genere.

All. Benitez 5.5: per chi conosce e segue il tecnico spagnolo non è una meraviglia leggere la lista ufficiale degli uomini schierati dal primo minuto ad Udine. Vastissimo turn over che non produce i frutti sperati. Il risultato è una sconfitta evitabile che pesa come un macigno sulla classifica. Serve una svolta.