Scongiurato l’incubo di una nuova Genova

 

napudiI minuti scorrevano, il Napoli attaccava ma non riusciva a trovare il goal; dopo un primo tempo dominato il risultato era ancora di 0-0, l’incubo di una nuova Genova iniziava a perseguitare la mente dei tifosi napoletani ma come spesso accade dal nulla in avvio di ripresa Gonzalo Higuain si inventava il goal del vantaggio azzurro che poi risulterà a fine gara decisivo per portare a casa i tre punti. E’ accaduto tutto ieri a partire dalle ore 18,00, un orario inconsueto per una gara di calcio del campionato di serie A. Un successo che consente ai partenopei di seguire la scia di Fiorentina e Inter al comando in classifica e della Roma che segue ad un solo punto e che precede la squadra di Sarri di un’unità. Dal punto di vista tecnico, tattico, atletico e della mentalità è stato il solito Napoli, quello che a partire dalla partita contro il Brugge è stato imbattibile, quasi impermeabile e devastante in attacco. Arriva una nuova sosta che consentirà a qualche calciatore di rifiatare e di allenarsi come si deve mentre i nazionali dovranno far fronte allo stress di viaggi e gare da giocare. Al rientro gli azzurri troveranno un Hellas Verona, che non è quello dell’anno scorso, un team massacrato dagli infortuni dei calciatori di maggior prestigio uno su tutti Luca Toni e che per questo motivo risulta essere in grande difficoltà; la squadra di Sarri dovrà approfittarne e portare a casa i tre punti.

Tabellino e voti

NAPOLI (4-3-3) Reina 6; Hysaj 7, Koulibaly 6, Albiol 6, Ghoulam 6; Allan 7, Jorginho 6, Hamsik 7; Callejon 7 (dal 33′ s.t. El Kaddouri s.v.), Higuain 8 (dal 37′ s.t. Gabbiadini s.v.), Insigne 6 (dal 23′ s.t. Mertens s.v.) (Rafael, Gabriel, Strinic, Henrique, Valdifiori, Maggio, David Lopez, Chiriches, Chalobah). All.: Sarri 7.

UDINESE (3-5-1-1) Karnezis 6; Wague 6, Danilo 6,5, Felipe 6 (dal 7′ s.t. Piris 5); Widmer 6, Badu 6, Lodi 6, Iturra 5 (dal 25′ s.t. Ali Adnan 6,5), Edenilson 5; Bruno Fernandes 5(dal 12′ s.t. Aguirre 6); Thereau 5. (Romo, Meret, Perica, Marquinho, Pasquale, Camigliano, Heurtaux, Lucas Evangelista). All.: Colantuono 5,5.
ARBITRO Celi di Bari.
MARCATORE Higuain all’8′ s.t.
NOTE:
Ammoniti: Felipe, Wague, Koulibaly, Piris, Albiol. Angoli: 7-5 per il Napoli. Recupero: / p.t.; 4′ s.t.