De Laurentis ha rotto gli indugi: oggi la firma di Sarri e Giuntoli

De Laurentis ha rotto gli indugi: oggi la firma di Sarri e Giuntoli

Sarà Cristiano Giuntoli il nuovo direttore sportivo del Napoli dopo le dimissioni rassegnate da Riccardo Bigon. L’ex del Carpi oggi si è incontrato negli uffici romani della Filmauro col presidente De Laurentis, con il figlio Edoardo, con Formisano e gli altri uomini della società per discutere i termini del contratto e la nuova strategia di mercato dei partenopei. Giuntoli è persona formata, l’uomo dei miracoli del Carpi, colui che, visitando i campo di Lega Pro e Serie B ha saputo trovare le giuste risorse praticamente a costo zero per la scalata alla Serie A degli emiliani. Sempre per oggi è attesa la firma anche di Maurizio Sarri, che, a scanso di clamorose sorprese, sarà il nuovo allenatore del club azzurro. La scelta di De Laurentis ha fatto un po’ storcere il naso ai tifosi e ai giornalisti, soprattutto perché, dopo la battuta del presidente che avrebbe trovato un allenatore internazionale, ripiegare poi sul “provinciale ” Sarri sembra come un grosso passo indietro del Napoli, come cancellare quanto fatto di buono (non tantissimo, ma comunque qualcosa) nel biennio di Benitez.

Eppure noi, mai come questa volta, ci sentiamo fiduciosi per le sorti del Napoli. Perché è stata affidata la panchina a un uomo che l’ha meritata, che ha fatto la gavetta, che ha sudato per arrivare a questo traguardo. Sarri è napoletano, ha grinta, ha carattere e, seppur sia vero che non ha esperienza in grandi club e con top player, ha dalla sua le fatiche di tanti anni tra le province italiane. Conosce il calcio, è un maestro di tattica e un ottimo preparatore della fase difensiva, non ha uno stile di gioco fisso e invariabile (non è “fissato” con lo schema) e soprattutto porta tutto il suo entusiasmo alle pendici del Vesuvio. E non solo. I rumors di mercato si moltiplicano sull’ormai imminente arrivo a Napoli di alcuni suoi pupilli: Valdifiori è praticamente certo, per Tonelli le possibilità sono alte. Più difficile Mario Rui, non fosse altro per la presenza già di due terzini sinistri nella squadra, ovvero Ghoulam e Strinic.

Insomma, si fa sempre più vicina l’ora delle firma e del comunicato stampa ufficiale dell’ingaggio di Sarri e Giuntoli. Il Napoli riparte da qui, dal basso, riparte da loro per tornare ad essere grande.