Gli azzurri pagano ancora una volta gli errori dei singoli.

Intanto sul fronte mercato arriva Chalobah in prestito dal Chelsea

 

Nathaniel Chalobah con la maglia della sua Nazionale U21

Nathaniel Chalobah con la maglia della sua Nazionale U21

Che ci sia Benitez o Sarri in panchina la musica non cambia; anche se il Napoli fosse allenato dal miglior allenatore di tutti i tempi cambierebbe poco. Quando si commettono errori individuali come quelli commessi da Albiol e Koulibaly ieri sera o come li commettono Maggio e Ghoulam in altre occasioni c’è poco da fare, non si potrà mai ambire a vincere qualcosa di importante. La gara di ieri i partenopei l’avevano in pugno, 2-0 a fine primo tempo, doppietta di Higuain, grandi giocate di Insigne e nessun rischio preso in fase difensiva, poi nella ripresa sono arrivati  i soliti interventi difensivi fuori luogo con Koulibaly che si lancia a 100 km orari sull’avversario e si fa saltare e prendere in contro tempo con una semplice finta, con Albiol che prima fa un fallo da rigore evitabile poi da le spalle al pallone e consente ad Eder di fare ciò che vuole. E’ un dato di fatto che i problemi difensivi del Napoli sono arrivati con le partenze di gente come Cannavaro e Campagnaro, calciatori mai sostituiti adeguatamente. Va dato merito ad Aurelio De Laurentiis di aver messo su un reparto offensivo stratosferico ma allo stesso modo c’è da far riflettere sul fatto che probabilmente i quattro difensori su citati andrebbero cambiati tutti comprandone quattro di buon livello. Intanto dal mercato, nella serata di ieri è arrivato Chalobah, il giovane centrocampista del Chelsea che può giocare anche da difensore, un prestito secco che non si sposa con la politica del club partenopeo, evidentemente quando si arriva all’ultimo giorno di mercato bisogna accontentarsi delle condizioni di chi ti cede il calciatore, fermo restando che il Napoli farà di tutto per convincere il club inglese a dare la possibilità di poter esercitare un diritto di riscatto e acquisire l’intero cartellino del giocatore; ci sarà un anno intero per convincere Mourinho e company.