rolandoNapoli – Siamo giunti alla vigilia di Napoli – Viktoria Plzen, match valevole per l’andata dei sedicesimi di finale di  Europa League. Gli azzurri vorranno fare sicuramente propria questa partita ma dovranno fare molta attenzione alla squadra ceca soprattutto considerato il fatto che è arrivata prima nel girone eliminatorio, davanti all’Atletico Madrid campione in carica di questa competizione e che gioca un calcio molto propositivo. Quest’ultimo aspetto potrebbe essere un vantaggio per il team di Mazzarri, abile quando si tratta di contenere e ripartire rapidamente. Probabile un po’ di turnover da parte del tecnico toscano che però non rinuncerà all’ossatura base della squadra. Con ogni probabilità in porta giocherà Rosati, per lui sarà l’occasione del riscatto dopo le brutte figure fatte durante la fase eliminatorie. I tre centrali di difesa saranno uno tra Grava e Gamberini, Britos e Rolando che dunque farà il suo esordio in maglia azzurra. Sugli esterni giocheranno Maggio e Zuniga, quest’ultimo costretto agli straordinari visto che Armero avendo già partecipato a competizioni europee con l’Udinese non può essere schierato. In mezzo al campo spazio alla coppia Donadel, Dzemaili con El Kaddouri che giocherà nel ruolo occupato solitamente da Hamsik che dunque riposerà. In attacco l’instancabile Cavani con uno tra Pandev ed Insigne ad agire alle sue spalle. Il dubbio è legato all’influenza che ha colpito il gioiellino partenopeo. Se dovesse rimettersi scenderà sicuramente in campo, in caso contrario ancora spazio al macedone che sarebbe costretto come Zuniga agli straordinari. Calaiò partirà sicuramente dalla panchina visto che  Mazzarri lo reputa il vice Cavani; probabile un suo impiego a gara in corso.